Arthur Duff

“THERE IS DOUBT THAT IS DOUBT”. In altre parole: attenzione potreste trovare un significato. IN HIDING usa combinazioni di parole accoppiate casualmente per creare espressioni accidentali che possono avere o non avere senso. Il loro significato dipende dal ciclico e fortuito scorrere dei fotoni del laser.

“There is play that is play” ogni espressione suggerisce che ci sia un qualcosa di concreto e un qualcosa di non concreto, ogni frase per divenire reale ed immanente deve inserirsi in uno specifico contesto spaziale, senza il quale il significato implicito sfugge : proiettate sui muri della galleria le parole riacquistano uno spazio fisico che permette loro di liberare il significato.
Vedi biografia

Opere disponibili

Installazioni

Video

Opere disponibili


  • Scatter Cadaver, 2017

    guaina in poliestere ritorto e neon rosso e giallo
    dimensioni ambientali


  • Endings, 2015

    lava rock, argon
    9 x 16 x 12 cm

Installazioni


  • Scatter Cadaver, laser, 2017

    laser
    installation view - Basilica Palladiana, Vicenza
    foto Lorenzo Ceretta


  • Flat all the way down, 2017

    installation view, Studio la Città, Verona


  • Scatter, 2016

    installazione site-specific in collaborazione con Studio la Città e Spazio Galtarossa 21/A, Verona


  • Summer show, 2016

    installation view
    Studio la Città, Verona


  • Installation view, 2016

    Studio la Città, Arte Fiera Bologna


  • Precious Objects - Extraordinary Individuals, 2013

    installazione site specific
    Palazzo Malipiero - Venezia


  • Villa della Torre Allegrini, 2013

    installation view
    Studio la Città, Verona


  • Villa Pisani, 2012

    installation view
    Lonigo


  • From a good absorber to a good emitter, 2012

    installation view, Castelvecchio - Verona


  • Rope, 2010

    installation view
    MACRO, Roma


  • MACRO - Museo d'Arte Contemporanea di Roma

    installazione site specific - 2009


  • Love Letters

    installazione site specific in occasione della presidenza europea - Praga 2009


  • Installation view

    Art Basel 2005