Daniel González

Daniel Gonzalez

Daniel González è nato in Argentina nel 1963, vive e lavora tra Verona e New York.
Il suo lavoro nasce da una ricerca sul rito della celebrazione e si declina in progetti pubblici, banner-painting di paillettes e pezzi unici indossabili presentati in performance ad alto impatto. González crea mondi deliranti, sexy e pieni di energia: spazi di libertà dove le convenzioni esistenti collassano. Ha esposto alla Zabludowicz Collection di Londra, al Musée d’Art Contemporaine de Bordeaux e al Witte de Withstraat festival di Rotterdam dove ha presentato il suo primo Pop-up Building, coprendo una chiesa storica con cartone intagliato, come fosse un gigante libro pop-up.

Nel 2008 Daniel González ha creato un workshop-performance per Manifesta 7 e nel 2011 ha partecipato Biennale del Museo del Barrio a New York, allestendo l’installazione Pop up Museo Disco Club, sulla facciata dell’edificio, in 5th Avenue. Dal 2007 Daniel González collabora con Anna Galtarossa a progetti pubblici su larga scala. Il primo, Chili Moon Town Tour, riproduce una città utopica galleggiante ed è stato presentato per la prima volta nel Bosque de Chapultepec a Città del Messico nel 2007. Il secondo, Homeless Rocket with Chandeliers, prodotto a Lambrate (Milano), vede protagonista una sorta di “gru-installazione” usata in un cantiere, contaminata da oggetti e materiali che si riferiscono alla cultura di strada e alla libertà che essa trasmette.
Vedi biografia

Flowerpot

Shoes

Shopper

Opere su tela

Installazioni

Video

Flowerpot


  • FL 1 Superanticonformista Flowerpot, 2012

    paillettes cucite su tela, ferro, smalto
    35 x 22 x 10 cm


  • FL 38 Kleenex Flowerpot Coraggio Sociale, 2012-2015

    paillettes cucite su tela, ferro, smalto
    39 x 39,5 x 15 cm


  • FL 55 General Electric Flower Pot Memory Light Hard, 2012-2015

    paillettes cucite su tela, ferro, smalto
    24 x 13 x 13 cm

Shoes

Shopper

Opere su tela

Installazioni

    News

  • Studio la Città inaugura sabato 1 dicembre 2018 la mostra, curata da Marco Meneguzzono place like home, collettiva che vede esposti i lavori di Brian Alfred, Vincenzo Castella, Igor Eškinja, Anna Galtarossa, Alberto Garutti, Daniel González, Tracey Snelling e Hema Upadhyay.
    1 dicembre 2018 – 16 febbraio 2019 | Studio la Città – Verona