Herbert Hamak

Herbert Hamak

Pittura, scultura? L’opera del tedesco Herbert Hamak (1952) non rientra nelle categorie tradizionali dell’arte. Si concentra, piuttosto, sulla purezza del colore, esaltata da un uso sapiente della luce, filtrata dalla resina, che costituisce l’opera.
Hamak si è posto più volte in relazione all’esistente, che si tratti della natura o dei monumenti. Straordinaria è l’installazione che ha realizzato sulla facciata della cattedrale di Atri nel 2004, ripresa in quella permanente all’Università Bocconi di Milano. I suoi non sono interventi

canonici di scultura, piuttosto Hamak utilizza gli edifici, le loro facciate, i loro spazi come un pittore può utilizzare la tela o il telaio. Una delle chiavi della sua ricerca è il passaggio: di stato di, condizione, in cui colore e tridimensionalità nello spazio convivono in perfetta armonia. 
I suoi lavori più recenti presentano forme più complesse rispetto alle precedenti: richiami ulteriori a certi tagli dell’architettura, ma anche a certe forme della pittura rinascimentale. (Angela Madesani)
Vedi biografia

Opere disponibili

Installazioni

Video

Opere disponibili


  • S.T. H1005N, 2007

    resina e pigmenti su tela
    32 x 24 x 27 cm


  • S.T. H1200N, 2003

    resina e pigmenti su tela
    22,5 x 22,5 x 32,5 cm


  • S.T. H364N, 2001

    resina e pigmenti su tela
    18,4 x 18,4 x 23,4 cm


  • H1290N, 2012

    resina e pigmenti su tela
    15 x 15 x 18 cm


  • H442N e H444N, 2002

    resina e pigmenti su tela
    48 x 19 x 19 cm ciascuno


  • Untitled, 2014

    resina e pigmenti su base in ferro
    81 x 113 x 13 cm + base


  • H1384V, 2015

    resina e pigmenti su tela
    40 x 8,5 x 40 x 21,5 cm


  • H1387N, 2015

    resina e pigmenti su tela
    40 x 40 x 8,5 x 20,5 cm


  • S.T. H1121NH, 2008

    resina e pigmenti su tela
    40 x 40 x 21 cm


  • S.T. H1053NH, 2008

    resina e pigmenti su tela
    28,2 x 28,2 x 20 cm


  • Ultramarine Blau Dunkel (from Atri), 2003/2011

    resina e pigmenti su tela
    10 pezzi
    dimensioni variabili


  • Colonna, 2004

    resina e pigmenti su base in ferro
    246 x 16 x 16 cm


  • Untitled, 2013

    resina e pigmenti
    264 x 96,5 x 19 cm


  • Untitled - Colonna rossa, 2010

    resina e pigmenti
    340 x 21 x 21 cm


  • At the end of the rainbow, 2016

    resina e pigmenti
    74,7 x 121,2 x 34,2 cm

Installazioni

    News

  • Studio la Città inaugura sabato 9 giugno alle ore 11.30 la mostra: Senza Tema. Carta / Paper, una collettiva tutta dedicata alla produzione su carta di 65 artisti internazionali che, negli anni, hanno esposto con la galleria o sono stati personalmente collezionati dalla sua titolare: Hélène de Franchis.
    9 giugno – 29 settembre 2018 | Studio la Città – Verona


  • In occasione del tredicesimo anniversario della Juliette Chair di Hannes Wettstein, Baleri Italia ha scelto di rendere omaggio a uno dei suoi prodotti più iconici con un progetto che celebra l’incontro tra design e arte. Tre artisti contemporanei – Luigi Carboni, Jacob HashimotoHerbert Hamak – vengono chiamati ad interpretare la superleggera con la quale verranno immortalati in tre scatti emblematici.