Paolo Icaro

Paolo-Icaro-foto-profilo

“Tensioni” è la parola che accomuna tutti i lavori di Paolo Icaro, scelti appositamente dall’artista per gli spazi dello Studio La Città: si tratta di opere recenti, risalenti al massimo alla seconda metà degli anni Novanta, in cui si evidenzia e si sperimenta il senso fisico e mentale della “tensione”. Una lunga striscia di acciaio armonico che si autodispone sul pavimento o una fascia d’acciaio che si flette sotto il peso del gesso (serie di opere che costituiscono il nucleo della mostra) sono l’immagine – e la realtà – di una tensione, che si trasferisce

immediatamente dalla realtà visiva al significato metaforico: una realtà instabile, forzata, che aspira a tornare a uno stato di quiete, che cerca il “luogo” migliore dove stare, sono tutte situazioni della materia di Icaro, ma anche della sua – e nostra – condizione esistenziale. E tutto avviene per piccoli spostamenti, per varianti minime, per movimenti impercettibili, perché la tensione è nella natura delle cose, ma non sempre si vede: ecco allora che l’artista “rende visibile l’invisibile” che quotidianamente ci circonda. (Marco Meneguzzo, 2013)
Vedi biografia

Opere Disponibili

Installazioni

Video

Opere Disponibili


  • Rilievo, 1988

    metallo e gesso
    83 x 51 cm


  • Interno, 1988

    metallo e gesso
    205 x 25 x 25 cm

Installazioni