News

  • Michael Najjar partecipa alla mostra: OVERVIEW EFFECT, ospitata presso Il Museo d’Arte Contemporanea di Belgrado (MOCAB), con 3 opere su larga scala tratte dalla serie “outerspace”. Il titolo, tratto dall’omonimo libro di Frank White del 1987, descrive il cambiamento cognitivo riportato da un certo numero di astronauti che hanno rimirato il loro pianeta natale dalla prospettiva dello spazio. Dal 19 giugno al 20 settembre 2021


  • La nuova collezione estiva del marchio Angela Caputi Giuggiù è ora disponibile presso il nostro showroom. Le creazioni di Angela Caputi, designer fiorentina affermata in tutto il mondo per i suoi bijoux unici, hanno varcato le porte dei più importanti musei del mondo, come il Metropolitan Museum of Art di New York, il Museo degli Argenti e la Galleria del Costume di Firenze.


  • Posticipata di alcuni mesi, l’edizione 2020/2021 del Premio Lissone propone le opere di quindici artisti selezionati quest’anno nonché quelle delle precedenti quattro edizioni conservate nelle collezioni museali. Tra i nomi selezionati siamo fieri di comunicare la presenza di Luigi Carboni. Dal 6 giugno al 3 ottobre presso il MAC.


  • A partire dal 5 giugno e per tutto il periodo estivo, Studio la Città dedica un omaggio al celebre fotografo Gabriele Basilico, riservando alcune sale della galleria al suo lavoro sulla città di Beirut e alla proiezione del film Beyrouth Centre Ville, 1991 di Tanino Musso. Fino al 25 settembre 2021.


  • Studio la Città inaugura sabato 5 giugno (ingresso su prenotazione) la mostra I am one acquainted with the night, collettiva di artisti libanesi, a cura di Marc Mouarkech, organizzata in collaborazione con la Galleria Tanit di Beirut. La mostra è accompagnata da un testo di Marco Meneguzzo. Fino al 25.09.2021

     


  • Le installazioni pubbliche di Jacob Hashimoto negli USA, spiegate in un’ampia intervista a cura di Nina Azzarello su Designboom. Leggi QUI l’articolo completo
    ph. credits Mario Gallucci


  • Siamo lieti di annunciare che l’installazione Untitled – Rot PR170 di Herbert Hamak è entrata a far parte di una prestigiosa collezione privata americana. Hamak si concentra sulla purezza del colore, esaltata da un uso sapiente della luce che, filtrata dalla resina, la plasma e la rende diversa a seconda dei diversi momenti di lettura.


  • Giorgio Vigna espone la sua opera Fuochi d’acqua all’interno della mostra: Vitrea, proposta dalla Triennale Milano in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte.
    Vitrea
    Vetro italiano contemporaneo d’autore
    Triennale Milano, 5 Maggio – 22 Agosto 2021, a cura di Jean Blanchaert


  • L’esposizione primaverile de LE STANZE DEL VETRO, dedicata alla straordinaria collezione di animali di vetro di Pierre Rosenberg, Presidente-Direttore onorario del Museo del Louvre di Parigi, vede tra i protagonisti anche Giorgio Vigna con l’opera Contrasti Birds by Vigna for Iittala.

    LE STANZE DEL VETRO
    Progetto di Fondazione Giorgio Cini onlus e Pentagram Stiftung
    Venezia, Isola di San Giorgio Maggiore
    26 aprile – 1 agosto 2021


  • La mostra Today I would like to be a Tree raccontata attraverso le parole di Hélène de Franchis in un’intervista a cura della redazione di Exibart.
    CLICCA QUI per leggere l’articolo integrale.


  • BANK / Mabsociety Gallery Shanghai presenta la prima mostra personale di Michael Najjar a Pechino, aperta dal 23 aprile al 20 maggio 2021.


  • Prima di avviare le operazioni di disallestimento della mostra Rosso e Grigio, Hélène de Franchis ha voluto registrare un suo racconto della mostra, concederle un’ultima visita per condividerla con tutti coloro che avrebbero desiderato vederla di persona. GUARDA IL VIDEO

     


  • Vincenzo Castella racconta come è nato il progetto espositivo della nuova mostra MIMESIS – 3rd Stone From The Sun.
    GUARDA IL VIDEO


  • Sabato 6 febbraio 2021 Marco Meneguzzo è stato ospite di Studio la Città in qualità di curatore della mostra Rosso e Grigio. Durante l’incontro Marco Meneguzzo ha evidenziato il ruolo che questi due materiali hanno avuto nel corso della storia dell’arte, partendo dalle origini e arrivando fino ai nostri giorni. GUARDA IL VIDEO COMPLETO


  • A Poem is a City è un cortometraggio di Tracey Snelling e Arthur Debert, prodotto da Künstlerhaus Bethanien. Ambientato in una narrazione di A Poem is a City di Charles Bukowski, dove Snelling diventa un personaggio dei suoi mini paesaggi urbani… GUARDA IL CORTO


  • Il fotografo Vincenzo Castella è tra i vincitori del bando “Strategia Fotografia 2020” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del MiBACT.


  • Exibart ha pubblicato un articolo sulla mostra dal titolo Rosso e Grigio attualmente in corso a Studio la Città. Vai all’articolo


  • Tracey Snelling è l’artista premiata dal Foundwork Artist Prize 2020, il premio annuale per gli artisti contemporanei.
    La sua opera “Lost Year Motel” è stata presentata per la prima volta negli spazi di Studio la Città in occasione della mostra La Musée 2, conclusasi il 21 novembre 2020.


  • Studio la Città partecipa ad ArtVerona Digital, che si terrà sulla piattaforma Artshell proponendo tre eventi:
    DIGITAL BLACK il 27 novembre 2020
    DIGITAL YELLOW dal 4 al 14 dicembre 2020
    DIGITAL WHITE dal 5 dicembre 2020 al 10 gennaio 2021


  • Diverse opere d’arte dell’acclamata serie “outer space” di Michael Najjar, inclusa una proiezione di 15 metri di larghezza del video “orbital cascade_57 – 46“, sono presenti nella mostra “The New Classic of Mountains and Seas”, aperta fino al 29 novembre 2020 al Zhejiang Museum di Hangzhou, Cina.


  • Giorgia Severi è tra i venti artisti italiani e internazionali presenti nella mostra Tree Time, che sarà aperta dal 30 ottobre 2020 al 30 maggio 2021 presso il MUSE di Trento. Guarda il trailer della mostra.


  • Segnaliamo LA TRANCE, un cortometraggio sulla vita a Los Angeles durante il lockdown, con opere di Brian Alfred ispirato dalle fotografie di Ben Radatz e con musiche di Four Tet.
    Guarda il VIDEO


  • Hiroyuki Masuyama è uno degli artisti esposti all’interno della mostra True Fictions. Fotografia visionaria dagli anni ’70 ad oggi, la prima retrospettiva mai realizzata in Italia sul fenomeno della staged photography. L’esposizione apre alla Fondazione Palazzo Magnani (RE) il 17 ottobre 2020 e si concluderà il 4 luglio 2021.


  • Fons vitae è la personale di Antonio Ievolella, allestita alla Certosa di San Giacomo a Capri negli spazi della Cappella di San Bruno, del Chiostro grande e del Chiostro piccolo. La mostra è aperta dall’11 ottobre al 30 novembre 2020.


  • “Mi piace pensare che la mia opera conservi l’interezza del momento in cui l’ho realizzata. Vorrei che rimanesse nuova, incontaminata dal gusto del tempo”
    E.S.

    Incontaminata la tua opera, ma immensa la tua assenza
    11 ottobre 2019 – 11 ottobre 2020


  • Michael Najjar è uno degli artisti che fanno parte della nuova mostra presso le Gallerie d’Italia di Vicenza dal titolo FUTURO | Arte e società dagli anni Sessanta a domani. L’esposizione, ideata e curata da Luca Beatrice e Walter Guadagnini con il patrocinio del Comune di Vicenza, è aperta dal 3 ottobre 2020 al 27 giugno 2021.


  • Andreco è uno dei dieci artisti di fama internazionale che sono intervenuti in dialogano tra loro e con il paesaggio del Parco di Villa Borghese in occasione della mostra Back to nature, un percorso di installazioni che dal 15 settembre al 13 dicembre 2020 coinvolge alcuni angoli dell’antico giardino, grande polmone verde di Roma.


  • Le fotografie di Massimo Vitali saranno in mostra presso il MEF – Museo Ettore Fico, a partire da venerdì 25 settembre 2020. La mostra si articola in circa 30 opere scelte in venticinque anni di produzione dell’artista. Il percorso espositivo non scandito in ordine cronologico è, a tutti gli effetti, una sorta di mostra antologica.
    Massimo Vitali. Costellazioni umane, a cura di Andrea Busto | MEF Museo Ettore Fico – via Francesco Cigna 114 – Torino | in collaborazione con Mazzoleni, London – Torino | 25 settembre – 20 dicembre 2020


  • Studio la Città prosegue la collaborazione con i Musei Civici e in particolare con il Museo di Castelvecchio. Questa volta protagonista della collaborazione è l’installazione dell’artista ateniese Costas Varotsos, intitolata Orizzonte, un’opera del 1996 in ferro e vetro che l’artista, abituato a cimentarsi in grandi spazi spesso naturali, ha scelto di collocare nel Giardino di Castelvecchio.


  • Arthur Duff fa parte della quattordicesima edizione di Meccaniche della Meraviglia, manifestazione culturale con la regia di Albano Morandi, che coinvolge otto artisti di fama nazionale ed internazionale, chiamandoli a intervenire con installazioni e opere site-specific in diversi spazi della città di Brescia e del comune di Puegnago del Garda.


  • Giorgia Severi è una dei quattro artisti che fanno parte di Nature Inquiete, una collettiva che inaugura il 4 settembre 2020 nella Chiesa di Santa Maria dell’Angelo di Faenza. La mostra è organizzata dal Museo Diocesano di Faenza e curata da Giovanni Giardini. L’installazione site-specific About the creation è stata realizzata per l’abside della Chiesa di Santa Maria dell’Angelo di Faenza per questa mostra sul paesaggio.


  • La rivista Espoarte ha lanciato una speciale edizione digital, gratuita ed interamente dedicata all’appuntamento quotidiano online di #volver. Il Ritorno delle gallerie.
    Al suo interno trovate anche l‘intervista dedicata ad Hélène de Franchis. Scarica gratuitamente


  • Studio la Città apre ad ottobre la nuova stagione espositiva con la mostra: La Musée 2 – una collettiva curata da Azad Asifovich e realizzata in collaborazione con Galerie Italienne di Parigi – che riunisce quattordici artiste donne di fama internazionale e che si arricchisce di nuove opere per la propria tappa italiana. La data di apertura, prevista per il 10 ottobre 2020, potrebbe essere posticipata al 2021 in base all’evolversi della situazione sanitaria in corso, legata alla diffusione del Covid-19.


  • Luigi Carboni e Marco Neri sono tra i nove Artisti, di tre generazioni diverse, ospitati all’interno della mostra: DISTANZIAMENTI, visitabile fino al 27 settembre 2020 presso la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Osvaldo Licini di Ascoli Piceno. Qui il tema della distanza, fisica e simbolica, viene affrontato attraverso possibili ricerche pittoriche contemporanee.


  • Per la mostra VETRO, abbiamo realizzato un catalogo particolare: racchiuso in cofanetto cartonato, oltre al testo introduttivo dell’esposizione, contiene le schede complete delle singole opere esposte e le biografie degli artisti. Una raccolta per immagini in un’edizione speciale!
    VAI allo SHOP ONLINE 


  • Hiroyuki Masuyama esporrà le proprie lightbox in una suggestiva mostra personale allestita in alta quota. Il Messner Mountain Museum di Firmian, ospiterà infatti: Growing Mountains, esposizione realizzata in collaborazione con Studio la Città, visitabile a partire dal 5 luglio 2020. Messner Mountain Museum Firmian, Bolzano | fino all’8 novembre 2020.


  • Davide Bramante assieme al curatore Aldo Premoli, hanno invitato 9 artisti, tutti sicilianissimi, ad esporre i propri lavori all’interno della magnifica cornice del teatro Tina di Lorenzo, a Noto, a fronte di una programmazione interrotta a causa del Covid-19. Foyer Davide Bramante & Friends. I nuovi siciliani, dal 17 luglio al 7 settembre 2020| www.sansebastianocontemporary.it


  • Sabato 4 luglio 2020 alle ore 11 presenteremo in galleria  il catalogo “Le Nuvole”,  recente progetto fotografico dedicato ai lavori di MASSIMILIANO GATTI, edito dalla Casa Editrice La Grande Illusion, con testo di Angela Madesani. Per motivi di sicurezza l’ingresso sarà consentito ad un numero limitato di persone: CLICCA QUI per prenotare.


  • In occasione dell’anniversario per i 50 anni di attività di Studio la Città, Artnet pubblica un’intervista ad Hélène de Franchis nella quale la gallerista si racconta e svela il contenuto del video realizzato per celebrare i momenti più salienti della sua carriera.
    LEGGI l’articolo completo


  • Studio la Città ha il piacere di annunciare che l’artista Jacob Hashimoto è stato selezionato dalla cantina Guerrieri Rizzardi per la realizzazione dell’etichetta di Clos Roareti – 2017: decima annata di questo Merlot in purezza, prodotto in 13.333 bottiglie numerate. Per informazioni clicca qui