First Step 8 – Giacomo Segantin

Per una relazione sincera, matita su carta, cm

Giunto all’ottava edizione, First Step rappresenta ormai un appuntamento di interesse e di rilevanza culturale per l’arte contemporanea veronese quale momento di presentazione delle tendenze artistiche emergenti, di cui gli studenti dell’Accademia sono portavoce ed espressione.
Dopo il successo di pubblico e critica ottenuto in occasione della Preview al Canoa Club, con la mostra collettiva che rimarrà aperta fino al 12 novembre, la rassegna First Step dell’Accademia di Belle Arti di Verona entra nel vivo per sottolineare il suo significato più profondo: la possibilità, per i giovani studenti dell’istituzione cittadina, di muovere i primi passi nel mondo dell’economia dell’arte, in particolare quella che ruota attorno alle gallerie, tramite mostre personali.
Il tema del fiume, dei legami che costruisce e della vulnerabilità intrinseca che ha, l’idea di confine che porta con sé e del suo superamento con nuove visioni l’ottava edizione della sequenza di eventi che costituisce in realtà First Step e che quest’anno, per la prima volta, uscirà dalle mura di Verona, per arrivare a Vicenza e a Trento.

L’iniziativa, patrocinata dal comune di Verona, da Artverona e dalla Sopritendenza archeologia, belle arti e paesaggio per le province di Verona, Rovigo e Vicenza, è stata curata per l’Accademia di belle Arti di Verona da Marta Ferretti e coordinata dai professori Massimo BalestriniGiovanni Morbin e Daniele Salvalai.

La tappa di Studio la Città inaugurerà sabato 25 novembre 2017 alle ore 11:30e vedrà come protagonista Giacomo Segantin (Abano Terme, 1995).

Quando


Inizia: 25 novembre 2017
Finisce: 16 dicembre 2017

Dove


Studio la Città
Lungadige Galtarossa 21
37133, Verona

Informazioni


mostre@studiolacitta.it
A cura di: Marta Ferretti e coordinata dai professori Massimo Balestrini, Giovanni Morbin e Daniele Salvalai
Comunicato stampa Scarica qui

Altre news

  • In occasione di ART CITY Bologna, Roberto Pugliese si confronta con il seicentesco Teatro Anatomico dell’Archiginnasio con Transanatomy, un progetto espositivo, a cura di Felice Moramarco, incentrato sui processi di ibridazione tra uomo e macchina, animato e inanimato, naturale e artificiale.
    1-18 febbraio 2018 | Teatro anatomico dell’Archiginnasio, Piazza Galvani 1 – Bologna

  • Andreco è uno dei nove vincitori del bando Arte sui Cammini, l’iniziativa promossa dalla Regione Lazio, per la progettazione, realizzazione e installazione di opere d’arte contemporanea sul territorio. I vincitori sono stati valutati sulla base della loro interazione con il paesaggio circostante, naturale e urbano; i progetti selezionati comprendono principalmente opere di scultura, land art e street art, installazioni sonore e interattive.


  • Sabato 3 febbraio 2018 alle 20:30 presso il circolo Nero verrà presentato Raid The Book. Il libro, realizzato grazie alla collaborazione di 10 artisti tra cui anche Arthur Duff e al supporto di FatStudio, è un’edizione limitata di 100 libri serigrafati e rilegati a mano, formato A5.
    3 febbraio 2018 | circolo Nero, vicolo Broglio 1/F, Bologna


  • Giorgia Severi sarà protagonista di due iniziative bolognesi: uno stand con la città projects ad Arte Fiera di Bologna e una mostra personale presso gli spazi di Essse Caffè.
    1 – 5 febbraio 2018 | la città projects | Arte Fiera, pad.26 – stand B6
    1 febbraio – 28 marzo 2018 | Essse Caffè Store | Via Galliera 18 B, Bologna


  • Studio la Città inaugurerà la mostra Sorvolo di Pia Gazzola sabato 13 gennaio 2018 alle ore 11:30.
    Pia Gazzola, artista di origine veronese, formatasi tra Parigi, Roma e Vienna dove ha vissuto per molti anni, propone per questa mostra una selezione di lavori su carta e fotografie, in stretta relazione con le tematiche del “libro” e in particolare a quella forma espressiva silenziosa della Natura, fatta di segni.
    13 gennaio – 17 febbraio 2018 | Studio la Città – Verona


  • Studio la Città inaugura sabato 25 novembre 2017 alle ore 11:30 la mostra The Misfits, a cura di Marco Meneguzzo, con opere di Riccardo Camoni, Stefano Cattaneo, Mauro Folci, Igino Legnaghi, David Leverett, Paolo Patelli e Richard Smith. Il titolo di questa collettiva è quello del celebre film di John Houston del 1961, con Clark Gable,  Montgomery Clift e Marilyn Monroe che interpretano tre personaggi contro-corrente.
    25 novembre 2017 – 17 febbraio 2018 | Studio la Città – Verona


  • Lunedì 13 novembre 2017 inaugura la settima edizione della Bocconi Art Gallery che si rinnova quest’anno esponendo ben oltre 100 opere di artisti nazionali ed internazionali. Tra le opere presentate, la grande installazione in tela in poliestere, dal titolo Fight – Flight, di Arthur Duff.


  • Michael Najjar sarà uno dei protagonisti della mostra Galileo e le Arti. Il cielo stellato sopra di me, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e allestita a Palazzo del Monte di Pietà a Padova. Per l’occasione saranno esposte: orbital ascent realizzata in un formato del tutto inusuale (180 x 300 cm), gravitation entanglement e il video spacewalk.
    18 novembre 2017 – 18 marzo 2018 | Palazzo del Monte di Pietà – Padova


  • Alberto Garutti è stato proclamato vincitore del Concorso artistico internazionale per la realizzazione delle opere per le Tre Soglie di Ca’ Corniani; il concorso, che si inserisce in un ampio progetto di valorizzazione paesaggistica a cura dello studio di architettura LAND, è stato lanciato lo scorso giugno con la curatela artistica di Elena Tettamanti e Antonella Soldaini e la curatela paesaggistica di Andreas Kipar.


  • Il video Somewhere Parallel – Alterate Vision di Arthur Duff e Francesco Candeloro è stato selezionato dal curatore Massimo Scaringella per la sezione VISÃO EXPANDIDA (EXPANDED VISION) della Bienal de Curitiba ’17, il più grande evento d’arte contemporanea in America Latina.
    30 settembre 2017 – 25 febbraio 2018 | Curitiba, Brasile


  • In occasione del tredicesimo anniversario della Juliette Chair di Hannes Wettstein, Baleri Italia ha scelto di rendere omaggio a uno dei suoi prodotti più iconici con un progetto che celebra l’incontro tra design e arte. Tre artisti contemporanei – Luigi Carboni, Jacob HashimotoHerbert Hamak – vengono chiamati ad interpretare la superleggera con la quale verranno immortalati in tre scatti emblematici.


  • Imaginary Country di Daniel González inaugura il 19 settembre 2017. L’installazione effimera traduce in realtà l’etichettatura virtuale degli hastag (#) su porzioni di spazio concreto del quartiere di Lambrate.
    19 settembre 2017 – sarà visibile fino al devolversi delle parole (circa 3 mesi) | Lambrate, Milano


  • L’Università di Padova ha accolto l’opera Ghirba di Antonio Ievolella per ricreare la piazza nella Cittadella dello studente.

    Cittadella dello studente –  Lungoargine Piovego 20, Padova


  • La mostra Leidenschaft. Passion – In Focus: Pierre Soulages, che inaugura il 19 febbraio 2017 al Museum Art.Plus, espone opere del pittore francese Pierre Soulages (nato nel 1919 a Rodez, Francia). Accompagnano la mostra altre opere, bidimensionali e tridimensionali, di artisti internazionali che hanno operato con il monocromo, tra le quali opere di Luigi Carboni.
    19 febbraio 201728 gennaio 2018 | Museum Art.Plus, Donaueschingen


  • Trovate il video della mostra outer space di Michael Najjar su ikono.tv e nella sezione Artist of the month. Michael Najjar lavora con la fotografia e il video focalizzandosi sugli elementi chiave della nostra società guidata e “controllata” da tecnologie informatiche e dell’informazione.


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.