Giorgia Severi – “Tree Time”

TreeTime_FB_cover_evento_1920x1080

La mostra Tree Time mette al centro del percorso espositivo le recenti dinamiche di alterazione e di distruzione di alberi, boschi e foreste. Una riflessione sui concetti di cura degli alberi e di gestione della montagna, di salute e biosicurezza delle piante, ma anche su temi come piantumazione e assited migrations. Dalla recente Tempesta Vaia alle conseguenze del global warming sulla proliferazione di malattie e agenti patogeni; dal problema degli incendi all’enorme impatto che la deforestazione esercita sulla perdita di identità e di biodiversità.La mostra apre a una serie di riflessioni sul ruolo del cambiamento climatico nella perdita di questi ecosistemi e sul loro ruolo positivo nel processo di mitigazione di tale cambiamento.
Il progetto dà spazio alla figura di Ermenegildo Zegna, al suo “pensiero verde” e alla sua imponente opera di piantumazione, valorizzazione e gestione dell’ambiente montano attorno a Trivero (Biella).
Tree Time è un racconto visivo che unisce le ricerche artistiche di venti artisti contemporanei con un nucleo di fotografie e di documenti storici che appartengono all’Area Documentazione del Museomontagna. Il progetto è supportato da una serie di contributi storico-scientifici di Matteo Garbellotto, Fitopatologo e Docente presso l’Università di Berkeley e sarà accompagnato da un public program di eventi.

Artisti in mostra: Gabriela Albergaria, Luca Andreoni, Paola Angelini, Thomas Berra, Joseph Beuys, Ursula Biemann + Paulo Tavares, Walter Bonatti, Gabriella Ciancimino, Aron Demetz, Hannes Egger, Ilkka Halso, Helen Mayer Harrison & Newton Harrison, Fosco Maraini, Marzia Migliora, Uriel Orlow, Lucy + Jorge Orta, Sunmin Park, Giuseppe Penone, Steve Peters, Giusy Pirrotta, Craig Richards, Vittorio Sella, Giorgia Severi, Wolfgang Tillmans, Santeri Tuori.

Quando


Inizia: 30 ottobre 2019
Finisce: 23 febbraio 2020

Dove


Museo Nazionale della Montagna – CAI  Torino
Piazzale Monte dei Cappuccini, 7
10131 Torino

Informazioni


mostre@studiolacitta.it
A cura di: Daniela Berta e Andrea Lerda
Comunicato stampa Scarica qui

Altre news

  • Studio la Città compie 50 anni e festeggia il traguardo raggiunto con un’importante mostra, sunto delle tappe più significative percorse dalla galleria dagli esordi ad oggi.
    Quello che non ho venduto
    50 anni. Una Storia.
    A cura di Marco Meneguzzo
    Opening 7 dicembre 2019, ore 11:30
    7 dicembre 2019 – 15 febbraio 2020 | Studio la Città – Verona.

  • A partire dal 17 gennaio 2020, le opere di Jacob Hashimoto saranno esposte a Parigi, in una personale presso la Galerie Italienne. La mostra è realizzata in collaborazione con Studio la Città. 17 gennaio – 22 febbraio 2020 | Galerie Italienne, 15 Rue du Louvre – Parigi.


  • A partire da martedì 20 settembre 2019 presso le diverse sedi dell’Università di Verona si potranno ammirare le opere della collezione Giorgio e Anna Fasol (AGI Verona). La mostra Contemporanee / Contemporanei, curata da Denis Isaia, raccoglie 80 opere di artisti di diverse generazioni.


  • Apre il 13 settembre 2019 al pubblico la mostra Civilization: The Way We Live Now alla National Gallery of Victoria di Melbourne. La mostra, curata da William Ewing e Holly Roussell, raccoglie lavori di oltre 100 fotografi internazionali tra cui Michael Najjar che partecipa con tre opere della serie outer space.
    13 settembre 2019 – 2 febbraio 2020 | National Gallery of Victoria, Melbourne


  • Giorgia Severi con Land Rights News partecipa al Premio Francesco Fabbri 2019.


  • Tanja de Jager wears Christian Dior di Izima Kaoru è una delle opere della mostra Look at me! Il corpo nell’arte dagli anni ’70 ad oggi curata da Angela Madesani e Annamaria Maggi che si tiene alla Ghisla Art Collection a partire dal 7 settembre 2019.
    7 settembre 2019 – 5 gennaio 2020 | Ghisla Art Collection – Locarno


  • Critici ostinati ritmici di Roberto Pugliese è una delle opere incluse nella mostra Touch wood, curata da Nora Leitgeb, Beatrix Obernosterer e Christine Wetzlinger-Grundnig che si tiene alla Stadtgalerie Klagenfurt a partire dal 6 settembre 2019.
    6 settembre 2019 – 5 gennaio 2020 | Stadtgalerie Klagenfurt


  • Jacob Hashimoto realizzerà una grande installazione site-specific presso il Portland International Airport.


  • In vendita online il catalogo della mostra Recursions and Mutations con opere di Vincenzo Castella, Lynn Davis, Jacob Hashimoto e Roberto Pugliese. Il catalogo, edito da Silvana Editoriale, è introdotto da un testo di Jacob Hashimoto e Daniele Capra.
    Per acquistare clicca qui.


  • In vendita online il catalogo transitorietà di Antonio Marchetti Lamera. Il catalogo, edito da Scalpendi Editore è introdotto da un testo di Daniele Capra e Angela Madesani. 
    Per acquistarlo clicca qui.


  • In vendita online il catalogo Vincenzo Castella – Mississippi / Tennessee 1976 pubblicato da Humboldt con testi di Frank Boehm e Alberto Saibene. Il libro contiene anche una cartolina con la foto Van Hula Hunt, Memphis Tenn. 1976 firmata e datata al retro dall’artista.


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.