Hiroyuki Masuyama | “Zeitenwanderer”

Ruine Im Riesengebirge, 1834, 2007

La mostra Hiroyuki Masuyama – Zeitenwanderer inaugurerà giovedì 26 gennaio presso tre dei più importanti poli culturali di Greifswald: Caspar David Friedrich Zentrum, Pommersches Landes Museum, Galerie Schwarz & Galerie STP. Con questa mostra, l’artista giapponese che da sempre è stato influenzato dalle tematiche romantiche di Caspar David Friedrich e di Joseph Mallord William Turner, si troverà ad esporre proprio nella città natale del primo.

Quando


Inizia: 26 gennaio 2017
Finisce: 17 aprile 2017

Dove


C.D.Friedrich Zentrum
Pommersches Landes Museum
Galerie Schwarz & Galerie STP
Greifswald

Informazioni


mostre@studiolacitta.it

Altre news

  • Una serie di artisti, sia italiani che stranieri, (Andreco, Gabriele Basilico, Pier Paolo Calzolari, Luigi Carboni, Vincenzo Castella, Lynn Davis, Arthur Duff, Alberto Garutti, Massimiliano Gatti, Herbert Hamak, Jacob Hashimoto, Emil Lukas, Marco Neri, Luca Pancrazzi, Lucio Pozzi, Roberto Pugliese), saranno protagonisti di un variegato allestimento composto da opere eterogenee per dimensioni e tecnica, esposte dentro e fuori la galleria nel corso dell’ultimo anno. Dalla scultura alla fotografia, dall’installazione al dipinto.
    24 giugno – 8 settembre 2017 | Studio la Città, Verona


  • Sabato 24 giugno 2017 alle 11:00, ASLC progetti per l’arte presenterà la conversazione tra Frederick Mario Fales, Professore ordinario di Storia del vicino oriente antico nell’Università di Udine e Massimiliano Gatti, artista, dialogano sui rapporti e contaminazioni tra archeologia e fotografia contemporanea (modera Angela Madesani), dal titolo Archeologia e fotografia, due approcci diversi per osservare il passato.
    24 giugno 2017 | Studio la Città – Verona


  • Roberto Pugliese presenterà, alla collettiva Art Goes Logomo presso la Makasiini Contemporary (Turku), l’installazione La finta semplice e le opere Risonanti pressioni materiche e Tromba solo.
    9 giugno – 13 agosto 2017 | Makasiini Contemporary, Turku


  • Studio la Città è lieta di annunciare che, dopo lo straordinario successo della mostra The End of Utopia, Jacob Hashimoto presenterà tre grandi installazioni presso il Wäinö Aaltonen Museum di Turku – Finlandia.
    9 giugno – 24 settembre 2017 | Wäinö Aaltonen Museum, Turku


  • In occasione della 57° Biennale d’Arte di Venezia, Studio la Città è lieta di presentare la mostra The end of utopia – Jacob Hashimoto e Emil Lukas che si tiene a Palazzo Flangini.
    9 maggio – 30 luglio 2017 | Palazzo Flangini, Venezia


  • Studio la Città è lieta di annunciare la partecipazione di Vincenzo Castella e di Alberto Garutti alla mostra INTUITION, curata da Axel Vervoordt e Daniela Ferretti, che si terrà a Palazzo Fortuny a Venezia.
    13 maggio – 26 novembre 2017 | Palazzo Fortuny, Venezia


  • Planetary Echoes è la nuova mostra personale di Michael Najjar che si terrà alla Alfred Ehrhardt Foundation di Berlino.
    22 aprile – 18 giugno 2017 | Alfred Ehrhardt Foundation, Berlino


  • Roberto Pugliese, con Unità minime di sensibilità, sarà uno dei protagonisti della mostra Silenzi d’alberi curata da Sonia Belfiore e Lucia Longhi e che si terrà a Villa Brandolini.
    14 maggio – 2 luglio 2017 |  Villa Brandolini, Pieve di Soligo (Treviso)


  • L’Università di Padova ha accolto l’opera Ghirba di Antonio Ievolella per ricreare la piazza nella Cittadella dello studente.

    Cittadella dello studente –  Lungoargine Piovego 20, Padova


  • La mostra Leidenschaft. Passion – In Focus: Pierre Soulages, che inaugura il 19 febbraio 2017 al Museum Art.Plus, espone opere del pittore francese Pierre Soulages (nato nel 1919 a Rodez, Francia). Accompagnano la mostra altre opere, bidimensionali e tridimensionali, di artisti internazionali che hanno operato con il monocromo, tra le quali opere di Luigi Carboni.
    19 febbraio 201728 gennaio 2018 | Museum Art.Plus, Donaueschingen


  • Trovate il video della mostra outer space di Michael Najjar su ikono.tv e nella sezione Artist of the month. Michael Najjar lavora con la fotografia e il video focalizzandosi sugli elementi chiave della nostra società guidata e “controllata” da tecnologie informatiche e dell’informazione.


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.