Marcela Cernadas – “Cenacolo”

Cenacolo, 2015

A partire dal 3 marzo, Studio la Città dedica una personale a Marcela Cernadas, artista nata in Argentina, che da tempo lavora tra la Spagna e l’Italia e che, proprio a Verona, all’inizio degli anni 2000, avviò una fase importante della sua carriera artistica. Con la mostra Cenacolo, la Cernadas torna nella città scaligera che l’aveva già riaccolta nel 2015, con il progetto Flesh and Spirit curato da Manon Comerio e Paola Marini nella trecentesca cornice della chiesa di San Giorgetto.

Quando


Inizia: 3 marzo 2018
Finisce: 14 aprile 2018

Dove


Studio la Città
Lungadige Galtarossa 21
37133, Verona

Informazioni


mostre@studiolacitta.it
Comunicato stampa Scarica qui

Altre news

  • Studio la Città inaugura sabato 3 marzo 2018, alle ore 11.30 la mostra Risonanze: doppia personale curata da Valerio Dehò, con opere di David Leverett, artista inglese, classe 1938 e Roberto Pugliese, giovane sound artist napoletano.
    3 marzo – 5 maggio 2018 | Studio la Città – Verona


  • Andreco è uno dei nove vincitori del bando Arte sui Cammini, l’iniziativa promossa dalla Regione Lazio, per la progettazione, realizzazione e installazione di opere d’arte contemporanea sul territorio. I vincitori sono stati valutati sulla base della loro interazione con il paesaggio circostante, naturale e urbano; i progetti selezionati comprendono principalmente opere di scultura, land art e street art, installazioni sonore e interattive.


  • Giorgia Severi sarà protagonista di due iniziative bolognesi: uno stand con la città projects ad Arte Fiera di Bologna e una mostra personale presso gli spazi di Essse Caffè.
    1 – 5 febbraio 2018 | la città projects | Arte Fiera, pad.26 – stand B6
    1 febbraio – 28 marzo 2018 | Essse Caffè Store | Via Galliera 18 B, Bologna


  • Lunedì 13 novembre 2017 inaugura la settima edizione della Bocconi Art Gallery che si rinnova quest’anno esponendo ben oltre 100 opere di artisti nazionali ed internazionali. Tra le opere presentate, la grande installazione in tela in poliestere, dal titolo Fight – Flight, di Arthur Duff.


  • Michael Najjar sarà uno dei protagonisti della mostra Galileo e le Arti. Il cielo stellato sopra di me, promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e allestita a Palazzo del Monte di Pietà a Padova. Per l’occasione saranno esposte: orbital ascent realizzata in un formato del tutto inusuale (180 x 300 cm), gravitation entanglement e il video spacewalk.
    18 novembre 2017 – 18 marzo 2018 | Palazzo del Monte di Pietà – Padova


  • Alberto Garutti è stato proclamato vincitore del Concorso artistico internazionale per la realizzazione delle opere per le Tre Soglie di Ca’ Corniani; il concorso, che si inserisce in un ampio progetto di valorizzazione paesaggistica a cura dello studio di architettura LAND, è stato lanciato lo scorso giugno con la curatela artistica di Elena Tettamanti e Antonella Soldaini e la curatela paesaggistica di Andreas Kipar.


  • Il video Somewhere Parallel – Alterate Vision di Arthur Duff e Francesco Candeloro è stato selezionato dal curatore Massimo Scaringella per la sezione VISÃO EXPANDIDA (EXPANDED VISION) della Bienal de Curitiba ’17, il più grande evento d’arte contemporanea in America Latina.
    30 settembre 2017 – 25 febbraio 2018 | Curitiba, Brasile


  • In occasione del tredicesimo anniversario della Juliette Chair di Hannes Wettstein, Baleri Italia ha scelto di rendere omaggio a uno dei suoi prodotti più iconici con un progetto che celebra l’incontro tra design e arte. Tre artisti contemporanei – Luigi Carboni, Jacob HashimotoHerbert Hamak – vengono chiamati ad interpretare la superleggera con la quale verranno immortalati in tre scatti emblematici.


  • L’Università di Padova ha accolto l’opera Ghirba di Antonio Ievolella per ricreare la piazza nella Cittadella dello studente.

    Cittadella dello studente –  Lungoargine Piovego 20, Padova


  • Trovate il video della mostra outer space di Michael Najjar su ikono.tv e nella sezione Artist of the month. Michael Najjar lavora con la fotografia e il video focalizzandosi sugli elementi chiave della nostra società guidata e “controllata” da tecnologie informatiche e dell’informazione.


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.