Michael Najjar – “Planetary Echoes”

liquid_time_Michael Najjar

Planetary Echoes è il titolo della mostra personale di Michael Najjar che si terrà alla Alfred Ehrhardt Foundation. La mostra si focalizza sull’idea della terraformazione, ovvero un ipotetico processo artificiale atto a rendere abitabile per l’uomo un pianeta o una luna, e sui fituri insediamenti umani nello spazio. Foto e video realizzati dall’artista suggeriscono analogie formali e tematiche tra il nostro pianeta, la luna e gli altri pianeti del sistema solare. Le sue fotogrfie raffigurano ambienti extraterresti che hanno un aspetto allo stesso tempo sublime e familiare.

La somiglianza tra ambienti terrestri e quelli extraterrestri rappresentati nel suo lavoro colgono il focus del programma espositivo della Fondazione Alfred Ehrhardt.

 

Quando


Inizia: 22 aprile 2017
Finisce: 18 giugno 2017

Dove


Alfred Ehrhardt Stiftung
Auguststr. 75
10117 Berlino

Informazioni


mostre@studiolacitta.it
A cura di: Christiane Stahl

Altre news

  • Inaugura sabato 2 giugno 2018 la mostra Spatium, curata da Angela Madesani, la seconda di un ciclo di mostre a cadenza annuale dal titolo Le stanze del contemporaneo. Antico e contemporaneo dialogano e si confrontano in contesti d’eccezione situati nella provincia bergamasca, distanti pochi chilometri l’uno dall’altro. La grande scultura di Riccardo Camoni sarà in mostra a Palazzo Visconti (Brignano Gera d’Adda), mentre VWV.movi di Eelco Brand sarà esposta a Palazzo Botti (Torre Pallavicina).
    2 giugno – 15 luglio 2018 | Covo – Torre Pallavicina – Morengo – Cortenuova – Pagazzano – Brignano Gera d’Adda


  • Inaugura il 23 maggio la mostra Studio Eine Phantastik, una collettiva alla Shedhalle di Zurigo alla quale partecipa anche Vincenzo Castella.
    23 maggio – 29 luglio 2018 | Shedhalle, Zurigo


  • Anna Galtarossa parteciperà al Premio Michetti, curato da Renato Barilli e che si terrà dal 14 luglio al 30 settembre negli spazi del Museo Michetti a Francavilla al Mare, con due opere: Mostro della Barbagia e Stratocaster BC.
    14 luglio – 30 settembre | MuMI-Museo Michetti – Francavilla al Mare


  • Studio la Città inaugura sabato 9 giugno alle ore 11.30 la mostra: Senza Tema. Carta / Paper, una collettiva tutta dedicata alla produzione su carta di 65 artisti internazionali che, negli anni, hanno esposto con la galleria o sono stati personalmente collezionati dalla sua titolare: Hélène de Franchis.
    9 giugno – 15 settembre 2018 | Studio la Città – Verona


  • L’arte e lo spazio di Giulio Paolini sarà una delle opere esposte nella mostra Machines à penser presso Fondazione Prada – Palazzo Ca’ Corner della Regina a Venezia.
    La mostra, a cura di Dieter Roelstraete, esplora la correlazione tra le condizioni di esilio, fuga e ritiro e i luoghi fisici o mentali che favoriscono la riflessione, il pensiero e la produzione intellettuale.
    26 maggio – 25 novembre 2018 | Fondazione Prada – Palazzo Ca’ Corner della Regina, Venezia


  • Il 1 giugno 2018 Jacob Hashimoto presenterà due opere pubbliche, Never Comes Tomorrow e Eclipse, presso la Governors Island di New York.
    2 giugno – 31 ottobre 2018 | Liggett Hall Archway, St. Cornelius Chapel, Governors Island – New York


  • L’11 maggio 2018 inaugura la personale di Stuart Arends dal titolo Tin Man, Slabs, and My Father’s House presso Mayeur Projects di Las Vegas.
    11 maggio – 7 luglio 2018 | Mayeur Projects – Las Vegas


  • Da non perdere l’opera Parigi – Verona di Hiroyuki Masuyama in seguito all’intervento di restauro effettuato dall’artista in persona. L’opera, insieme a Tree III di Jacob Hashimoto, è esposta all’interno della collettiva Luoghi della mente. 20 anni di arte contemporanea alla Galleria d’Arte Moderna “Palazzo Forti” di Verona.

    fino al 30 novembre 2018 | Galleria d’Arte Moderna “Palazzo Forti” – Verona


  • La nuova edizione del Premio Michetti, curato da Renato Barilli, si terrà dal 14 luglio al 30 settembre negli spazi del MuMI-Museo Michetti, a Francavilla al Mare. Tra gli artisti che hanno confermato la propria partecipazione al Premio c’è Giorgia Severi con Once there was the Ocean – Mt. Zeil, West MacDonnell Range.

    14 luglio – 30 settembre | MuMI-Museo Michetti – Francavilla al Mare


  • Lichtempfindlich 2 è il titolo della mostra collettiva che ha inaugurato alla Schauwerk Sindelfingen lo scorso 15 aprile 2018 e che resterà in essere fino al 6 gennaio 2020. La mostra raccoglie una serie di fotografie di proprietà della fondazione, tra cui opere di Vincenzo Castella e Hiroyuki Masuyama.
    fino al 6 gennaio 2020 | Schauwerk Sindelfingen – Sindelfingen


  • La mostra Antenati Foreste di Giorgia Severi presso Essse Caffè di Bologna è stata prorogata fino al 26 maggio 2018.
    In mostra anche le nuove opere Romagna Plain #2.
    fino al 30 giugno 2018 | Essse Caffè, via Galliera 18 – Bologna


  • Inaugura giovedì 29 marzo 2018, alle ore 18:00, la mostra Luoghi della mente. 20 anni di arte contemporanea presso la Galleria d’Arte Moderna “Palazzo Forti” di Verona; la mostra rende omaggio ai vent’anni della politica di acquisizioni d’arte contemporanea inaugurata nel 1997. Tra le opere esposte Tree III di Jacob Hashimoto e Paris-Verona di Hiroyuki Masuyama.
    29 marzo – 30 novembre 2018 | Galleria d’Arte Moderna “Palazzo Forti” – Verona


  • Roberto Pugliese sarà uno dei protagonisti di Athens Digital Arts Festival con l’opera Score. Athens Digital Arts Festival è un festival internazionale che celebra la cultura digitale attraverso un incontro annuale che riunisce una comunità globale di artisti e pubblico.
    24 – 27 maggio 2018 | Athens Digital Arts Festival – Atene


  • In vendita online il pieghevole della mostra Risonanze – David Leverett e Roberto Pugliese. La brochure, costituita da 8 pagine, contiene testi di Valerio Dehò, David Leverett e Michael Haggerty. Per l’acquisto clicca qui.


  • Eelco Brand è uno dei protagonisti della mostra Twilight, organizzata in collaborazione con il New Museum (New York) e curata da Margot Norton, che si tiene presso il Borusan Contemporary di Istanbul, una art collection in continua espansione focalizzata sull’arte digitale e dei media.
    fino al 19 agosto 2018 | Borusan Contemporary, Istanbul


  • Andreco è uno dei nove vincitori del bando Arte sui Cammini, l’iniziativa promossa dalla Regione Lazio, per la progettazione, realizzazione e installazione di opere d’arte contemporanea sul territorio. I vincitori sono stati valutati sulla base della loro interazione con il paesaggio circostante, naturale e urbano; i progetti selezionati comprendono principalmente opere di scultura, land art e street art, installazioni sonore e interattive.


  • Alberto Garutti è stato proclamato vincitore del Concorso artistico internazionale per la realizzazione delle opere per le Tre Soglie di Ca’ Corniani; il concorso, che si inserisce in un ampio progetto di valorizzazione paesaggistica a cura dello studio di architettura LAND, è stato lanciato lo scorso giugno con la curatela artistica di Elena Tettamanti e Antonella Soldaini e la curatela paesaggistica di Andreas Kipar.


  • In occasione del tredicesimo anniversario della Juliette Chair di Hannes Wettstein, Baleri Italia ha scelto di rendere omaggio a uno dei suoi prodotti più iconici con un progetto che celebra l’incontro tra design e arte. Tre artisti contemporanei – Luigi Carboni, Jacob HashimotoHerbert Hamak – vengono chiamati ad interpretare la superleggera con la quale verranno immortalati in tre scatti emblematici.


  • L’Università di Padova ha accolto l’opera Ghirba di Antonio Ievolella per ricreare la piazza nella Cittadella dello studente.

    Cittadella dello studente –  Lungoargine Piovego 20, Padova


  • Trovate il video della mostra outer space di Michael Najjar su ikono.tv e nella sezione Artist of the month. Michael Najjar lavora con la fotografia e il video focalizzandosi sugli elementi chiave della nostra società guidata e “controllata” da tecnologie informatiche e dell’informazione.


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.