Pleasure Garden

20191224123621633_0001

La galleria Podbielski Contemporary inaugura il 13 febbraio 2020 la mostra: Pleasure Garden, un progetto a cura di Pierre André Podbielski che attraverso un lavoro di ricerca negli anni
‘70 a Parigi e maturato negli ultimi anni a Milano, intende proporre un nuovo approccio fotografico sullo sguardo fotografico sul nudo artistico. Tra le opere esposte anche alcune fotografie dello svedese Bo Ljugblom, artista riscoperto recentemente da Studio la Città, i cui lavori sono stati inclusi all’interno della mostra: Quello che non ho venduto. 50 Anni. Una Storia, ora in corso a Verona.

Pleasure Garden è un Giardino del Piacere, un magico rifugio dove il seme dell’amore penetra nel terreno, tramutandosi in un fugace ed effimero amante. L’universo di immagini raccolto nella mostra diventa un luogo di seduzione e di percezione tattile, di storie sussurrate e al contempo nascoste. Sin dagli anni ‘70, durante gli studi in Architettura presso l’École des Beaux Arts di Parigi, la frequentazione del nudo era una consuetudine formativa, coltivata attraverso la vista alle piccole mostre presso le gallerie del quartiere e alle grandi monografiche allestite al Museo d’Arte Moderna, oltre che alla consultazione delle riviste più innovative e alla moda dell’epoca, come Lui e Photo. Il filo conduttore da cui trae spunto il progetto espositivo è la parola latina Voluptas: Divinità nata dall’unione di Amore e Psiche, la cui storia è narrata nelle Metamorfosi di Apuleio, Voluttà indica quel godimento dei sensi inestricabilmente congiunto alla soddisfazione dell’anima, una dolce emozione del corpo che è al tempo stesso letizia spirituale.

Podbielski Contemporary, via Vincenzo Monti 12 | 20123 Milano, fino al 31 marzo 2020.

Quando


Inizia: 13 febbraio 2020
Finisce: 31 marzo 2020

Dove


PODBIELSKI CONTEMPORARY
Via Vincenzo Monti 12 | 20123 Milano

Informazioni


info@podbielskicontemporary.com
A cura di: Pierre André Podbielski

Altre news

  • L’Accademia Nazionale di San Luca, partecipe dello stato di estrema gravità in cui versa il Paese, lancia la campagna di raccolta fondi #DaiUnSegno, a favore della Protezione Civile. Più di 100 artisti e architetti italiani fanno dono di una propria opera: partecipa al sorteggio versando una o più quote da 50 euro. Clicca sull’immagine per saperne di più!


  • Nuovi lavori in resina di Herbert Hamak sono esposti permanentemente presso il negozio Nespresso realizzato all’interno del modernissimo Aventura Mall – Miami. Installazione a cura di Ars Movendi – Firenze. Aventura Mall | 19501 Biscayne Boulevard, AVENTURA, FL – USA


  • McDonald’s apre il suo headquarter a Chicago nel quartiere di West Loop. Un progetto non solo di design ma anche culturale, che intende abbracciare i cambiamenti del lavoro e degli stili di vita di oggi. All’interno dell’edificio spicca una grandissima cascata di aquiloni colorati: installazione sospesa ad opera del nostro artista Jacob Hashimoto, realizzata su misura per accogliere i visitatori nell’atrio del nuovo edificio. Ph. credit: Garrett Rowland


  • Masculinities: Liberation through Photography è una grande mostra collettiva che esplora il modo in cui la mascolinità viene vissuta, interpretata, codificata e costruita socialmente attraverso la fotografia e il film dagli anni ’60 ad oggi. La mostra riunisce oltre 300 opere di oltre 50 artisti pionieri internazionali, fotografi e registi tra i quali anche il nostro artista Mikhael Subotzky. Barbican Art Gallery, Silk Street – Londra | 20 febbraio – 17 maggio 2020


  • Color & Complexity è la prima mostra che celebra i trent’anni di stampa innovativa e sperimentale di Durham Press.
    Tra le oltre 200 opere esposte all’Allentown Art Museum – Pennsylvania, sono proposti anche alcuni lavori di Jacob Hashimoto ed Emil Lukas. Dal 19 gennaio al 3 maggio 2020 | Allentown Art Museum, 31 North Fifth Street – PA (USA).


  • Annunciamo con grande piacere l’ammissione di Tracey Snelling alla residenza che si terrà dal 10 febbraio al 27 aprile 2020 presso la Cité internationale des Arts di Parigi.
    10 febbraio al 26 giugno 2020 | Cité internationale des Arts | 18 rue de l’Hôtel de Ville – Parigi


  • A partire dal 25 gennaio 2020 le fotografie di Gabriele Basilico saranno protagoniste a Roma di una grande rassegna incentrata sul tema della città con oltre 250 opere in diversi formati datate dagli anni Settanta ai Duemila, alcune delle quali esposte per la prima volta. Metropoli, a cura di Giovanna Calvenzi e Filippo Maggia, Roma – Palazzo delle Esposizioni, fino al 13 aprile 2020.


  • Le fotografie di Massimo Vitali saranno in mostra presso il MEF – Museo Ettore Fico, a partire da mercoledì 26 febbraio 2020. La mostra si articola in circa 30 opere scelte in venticinque anni di produzione dell’artista. Il percorso espositivo non scandito in ordine cronologico è, a tutti gli effetti, una sorta di mostra antologica.
    Massimo Vitali. Costellazioni umane, a cura di Andrea Busto | MEF Museo Ettore Fico – via Francesco Cigna 114 – Torino | in collaborazione con Mazzoleni, London – Torino | 26 febbraio – 5 luglio 2020


  • Silvana Editoriale ha pubblicato il nuovo libro di Vincenzo Castella: BERLIN ’89 che presenta per la prima volta gli scatti del soggiorno berlinese del fotografo, tra l’agosto e il settembre 1989. Un volume in tiratura limitata di 500 copie con testo di Frank Boehm (tedesco-italiano-inglese).


  • A partire da martedì 20 settembre 2019 presso le diverse sedi dell’Università di Verona si potranno ammirare le opere della collezione Giorgio e Anna Fasol (AGI Verona). La mostra Contemporanee / Contemporanei, curata da Denis Isaia, raccoglie 80 opere di artisti di diverse generazioni.


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.