Carol Rama

Il 17 aprile 1918 nasce a Torino Olga Carolina Rama. L’artista, rifiutando il numero 17, lo converte nelle sue biografie in 16 o 18.
Eccentrica e trasgressiva, Carol Rama è stata ammirata dalla critica e dai più grandi intellettuali del ‘900. Grande amica di Italo Calvino ed Edoardo Sanguineti, oltre che di Carlo Mollino, Massimo Mila, Felice Casorati, Man Ray e Andy Warhol, nel 2003 ha ricevuto a Venezia il Leone d’Oro alla carriera. L’artista inizia a esporre nell’immediato dopoguerra sotto la Mole, ma la prima esposizione, nel ’45 allagalleria Faber, viene chiusa perché ritenuta oscena.

Nella seconda metà degli anni quaranta, Carol Rama, infatti, si distingue per il suo anticonformismo pittorico  che toccava temi tabù dai caratteri erotici e violenti.
Il percorso di Carol Rama fu caratterizzato, inoltre, da un’evoluzione continua, da un’instancabile sperimentazione e da una vita segnata dal suicidio del padre e dalla nevrosi della madre.

Opere disponibili

Opere disponibili


  • Senza Titolo, 1950

    Carboncino e tempera su carta,
    26,4 x 20,5 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Senza Titolo, 1940

    carboncino e tempera grassa su cartoncino,
    39,5 x 30,1 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Senza Titolo, 1957

    Olio su tela,
    59,4 x 78,7 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Senza Titolo, 1965

    Camera d'aria, carta di riso, filo metallico, porporina e colla su compensato,
    30 x 25 cm © Archivio Carol Rama, Torino


  • Senza Titolo, 1992

    Pennarello e tempera su carta da parati,
    33,8 x 22,6 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Senza Titolo, 1965

    Smalto, vernice nebulizzata, olio, matita e fili metallici su carta,
    46,2 x 34,5 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • La guerra è astratta, 1970

    Camera d'aria su tela,
    120 x 90 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Arsenale, 1971

    Camera d'aria su tela,
    80 x 120 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Figure, 1955

    Tecnica mista su carta applicata su tavola - (dittico in due pannelli),
    195 x 242 cm
    © Archivio Carol Rama, Torino


  • Senza Titolo - La corona di Keaton, 1993

    Camera d'aria, matita colorata con interventi a stampa su cartoncino,
    41,6 x 50 cm © Archivio Carol Rama, Torino
    Ph. Pino Dell'Aquila

    News

  • Dall’1.07 al 9.10.2022, il Mart di Rovereto presenta la mostra: Eros e Hypnos, in collaborazione con Associazione BelleArti, da un’idea di Vittorio Sgarbi e Massimo Minini, a cura di Denis Isaia. La mostra si basa su un’importante collezione di disegni di Pierre Klossowski inserita in dialogo con l’opera di Pierre Molinier, Carol Rama e Hans Bellmer. In esposizione si potrà ammirare anche una selezione di opere di Carol Rama già proposte a Verona per la personale dell’artista torinese, da poco conclusasi a Studio la Città.