Giorgia Severi

Giorgia Severi nasce nel 1984 a Ravenna. Ha studiato restauro del mosaico e successivamente all’accademia di belle arti nella sua città di nascita. Inizia a viaggiare molto giovane per ricerca aristica, spinta anche dalla passione per la montagna, per le foreste e il rapporto uomo-natura nel suo complesso. Presto esperienze di residenze e progetti la portano a lavorare e vivere anche all’estero, come in India dove ha lavorato all’Università di Jaipur e in Australia dove per due anni ha collaborato con diverse comunità Aborigene. Il suo campo base è sempre e comunque l’Italia dove ha il suo atelier. Appassionata di botanica, erboristeria ed agricoltura, Giorgia Severi pratica e sperimenta pratiche agricole nel proprio appezzamento di terra in Emilia Romagna. Collabora con diversi artisti per progetti e residenze a livello internazionale. Nel 2015 partecipa alla Biennale di Venezia con il padiglione ufficiale COUNTRY, collaterale di quello australiano, dedicato al proprio progetto in collaborazione con diversi artisti Aborigeni. Il suo lavoro si concentra sul paesaggio naturale ed antropico, nella sua continua trasformazione geologica o per mano dell’uomo e sui paesaggi culturali, che l’artista intende come il risultato della relazione tra un popolo e l’ambiente in cui vive. Lavora con installazioni di grandi disegni / frottage, ovvero calchi su carta o cellulosa di porzioni di paesaggio che muta, performance e video, installazioni sonore e scultura.

 

 

PUBBLICAZIONI

2019

  • 222 Artisti emergenti su cui investire 2019, edizioni Exibart

2017

  • 222 Artisti emergenti su cui investire 2018, edizioni Exibart

2016

  • Back to the land, Studio la Città

2015

  • All the world’s future – Biennale Arte – 56°Biennale di Venezia, Marsilio Editore
  • Giorgia Severi – Restoring The World, Allemandi & C.

 

 

MOSTRE PERSONALI

2023

GIORGIA SEVERI per VINOVERO VENICE Vetrina #8, CLIMAX #5 VENICE, a cura di Mara Sartore, con Lightboxpublishing and  My Art Guide, in collaborazione con  Galleria Studio la Città

2022-2023

IN THE FOREST LOUDLY FALLING SILENT, con Andre Woodward, Galleria Studio la Città Verona

SACRED FOREST, Camaldoli Monastery / Chiesa S.Maria dell’Angelo Faenza, curated by Giovanni Gardini / Museo Diocesano Faenza

2022

ANOTHER GHOST LANDSCAPE, Galleria Monogao21 + Magazzeno Arte Contemporanea, Ravenna

GHOST LANDSCAPE, Galleria La Salita, Funchal Madeira Portogallo

2019
ABOUT THE CREATION, Studio Groppi Design, Bologna, 2019

2018
Giorgia Severi, Antenati – Montagne, Arte Fiera Bologna, Studio la Città
Giorgia Severi, Antenati – Foreste, Essse Caffè Store, Bologna

2017
Terrarum  – residence /  Monte Urano /  SPONGE ARTE CONTEMPORANEA

2016
Botanical Footprints, IICS Italian Institute of Culture Sydney, Sydney
Ghost Landscape, M. CONTEMPORARY Gallery, Sydney
Ghost Landscape – residence, Big Fag Press Sydney, Sydney

2015
Restoring The World, NiArt Gallery, Ravenna
Restoring The World, Fondazione La ParCo / Padiglione Arte Contemporanea, Treviso

 

MOSTRE COLLETTIVE

2023

STRAPPARE ALL’ECO L’ULTIMA PAROLA, a cura di Alberto Zanchetta, Forlì

ARTVERONA 2023, Galleria Studio la Città

ARTEFIERA BOLOGNA 2023, con MAG MAGAZZENO ARTE CONTEMPORANEA

2022-2023

IL PAESAGGIO. PERCORSI, CONFRONTI E NUOVE TENDENZE, Museo delle Cappuccine Bagnacavallo, a cura di Davide Caroli

2021

NATURE INQUIETE, MUSEO GASC Milano VILLA CLERICI, a cura di Luigi Codemo e Giovanni Gardini

ARTVERONA 2021, Galleria Studio la Città

QUATTRO GALLERIE PER UN SECOLO D’ARTE, con Magazzeno Art Gallery, a cura di Claudio Spadoni

NEL FRATTEMPO #2 – MEAN WHILE, Palazzo Guarienti Valeggio sul Mincio, a cura di Arthur Duff, idea di Lucio Pozzi

NATURE INQUIETE, Giorgia Severi e Takako Hirai, Monastero di Camaldoli, a cura di Giovanni Gardini

TODAY I WOULD LIKE TO BE A TREE, Studio La Città Gallery Verona

2020-2021

TREE TIME, MUSE Museum Trento, a cura di Museo Nazionale della Montagna, Andrea Lerda and Daniela Berta

2020

NATURE INQUIETE – SGUARDI D’ARTISTA SUL PAESAGGIO, Museo Diocesiano di Faenza, a cura di Giovanni Gardini

2019-2020

TREE TIME, Museo Nazionale della Montagna CAI, a cura di Daniela Berta and Andrea Lerda, Torino

LIBERE TUTTE, a cura di Daniele Capra and Giuseppe Frangi, Casa Testori, Milano

SELVATICO [14], Museo Varoli, Cotignola, a cura di Massimiliano Fabbri

2019

GIORGIA SEVERI / FABRIZIO PREVEDELLO – ALTI PIANI, Galleria Marcolini in collaborazione con Galleria Studio La Città

POLYTECHNE, Department of Agricultural, Food and Environmental Sciences, University of Marche, a cura di Valerio Dehò

2018
Premio Michetti, Fondazione Michetti, Francavilla al Mare
Senza Tema. Carta / Paper, Studio la Città, Verona

2017
Back to the Land, a cura di Andrea Lerda / Platformgreen, Studio la Città, Verona

2016
Artverona, Galleria Marcolini
Beyond Landscape, a cura di Andrea Lerda, Galleria Renata Fabbri, Milano
MAXXI National Museum of 21st Century Arts, a cura di Rossella Farinotti, Rome MAXXI Temporary School, Artificial Nature!,  YAP FEST 2016 by PARASITE 2.0
Souvenir d’amerique, Cristallino, MUSAS Santarcangelo
Nowhere Landscapes, Biblioteca Malatestiana, Cesena
Arte Fiera Bologna, Marcolini Gallery

2015
56.Biennale Venezia, Evento Collaterale Ufficiale Country, Gervasuti Foundation
The Vegetable Eye – Renata Boero, Astrid Svangren, Giorgia Severi, Galleria Marcolini
Artverona, Galleria Marcolini
Curate It Yourself, curata da CYI, Paris
Paray Le Monial, Maison de la Mosaïque Contemporaine, Tour Saint