Esther Mathis – “Der Mittlere Himmel (KMW, 21.12.17 – 21.09.18)”

Esther Mathis_1dic

Esther Mathis è una degli artisti protagonisti della tradizionale mostra di dicembre che si terrà al Kunst Museum Winterthur con l’installazione video dal titolo Der Mittlere Himmel (KMW, 21.12.17 – 21.09.18). La mostra, una collettiva organizzata in collaborazione con Künstlergruppe e la Kunsthalle Winterthur, intende offrire nuove prospettive sulla scena artistica regionale.

L’installazione presentata da Mathis consiste in un video a quattro canali risultato di una lunga ricerca sul lucernario museale che l’artista ha svolto in questi ultimi anni. Il lucernario è l’elemento architettonico centrale di molti edifici museali e immerge le sale espositive in una luce diffusa. I video, in time-laps, sono stati girati nei quattro giorni più emblematici dell’anno: il giorno più lungo, il giorno più corto e il primo giorno di primavera e autunno; questi mostrano non solo le diverse stagioni e la variazione durante il giorno, ma visualizzano anche la lotta tecnica per condizioni di luce ottimali.

Quando


Inizia: 1 dicembre 2018
Finisce: 6 gennaio 2019

Dove


Kunst Museum Winterthur
Museumstrasse 52
8400 Winterthur

Informazioni


mostre@studiolacitta.it

Altre news

  • In occasione dell’ottava “Vetrina”, Vino Vero presenta Climax #5 Venice, un’opera site specific di Giorgia Severi. “Vetrina” è un ciclo di mostre a cura di Mara Sartore per Vino Vero, in collaborazione con Lightbox. Il progetto di Giorgia Severi sarà esposto dall’8 giugno al 3 settembre 2023.


  • Michael Najjar partecipa alla mostra “Tower of Flowing Light”, una collettiva basata sul tema della luce, che riunisce le opere di 30 artisti cinesi e internazionali, tra cui Maurizio Cattelan, Olafur Eliasson e Yang Fudong. La mostra si tiene al Sifang Art Museum in Cina, dal 20 maggio al 31 ottobre 2023.


  • Il primo libro d’artista di Giorgia Severi, intitolato SHOOTING STARS – BOTANICAL CONVERSATIONS WITH PETER LATZ sarà presentato alla prima edizione di BOOKS, il festival dedicato ai libri d’arte e d’artista, che si svolgerà al MAMbo di Bologna dal 26 al 28 maggio. Giorgia Severi ha deciso di devolvere il ricavato della vendita dei libri a due famiglie colpite dal recente alluvione in Emilia-Romagna.


  • Tracey Snelling è stata invitata a partecipare alla mostra Suddenly Wonderful in occasione della riapertura della Berlinische Galerie, Landesmuseum für Moderne Kunst, con l’opera Bierpinsel, realizzata appositamente per l’occasione. La mostra apre il 26 maggio e prosegue fino al 18 settembre 2023.


  • Dal 24 maggio al 22 luglio 2023 a Parigi, Clavé Fine Art presenta il lavoro dell’artista americano Jacob Hashimoto, in collaborazione con Studio la Città.


  • Studio la Città organizza sabato 10 giugno 2023 la sua prima asta in galleria! L’idea nasce da Hélène de Franchis, proprietaria della galleria, con l’intento di dare nuove case, nuove collocazioni e proprietari ad una selezione di opere il cui prezzo di partenza sarà volutamente molto basso (si parte da 0 a 500€) permettendo così a chiunque di partecipare. Dalle ore 9 di sabato 10 giugno sarà possibile vedere esposte le opere proposte in asta poi, alle ore 11 inizierà l’asta vera e propria condotta dal battitore professionista Giovanni Damiani. CLICCA QUI per saperne di più!


  • Dal 15 aprile 2023 nella Casa di The Human Safety Net alle Procuratie Vecchie a Venezia il  nuovo allestimento dell’artista Arthur Duff con l’opera
    “The Hungriest Eye. The Blossoming of Potential”. A cura di Luca Massimo Barbero.


  • Fino al 31 maggio 2023 è possibile visitare la mostra Spaziotempo di Antonio Marchetti Lamera (Bergamo, 1964) ed Ennio Tamburi (Jesi, 1936 – Roma, 2018) a cura di Roberto Lacarbonara nel nuovo spazio espositivo ETworks Studio in via dei Marsi 41 a Roma.


  • Sabato 11 marzo alle ore 11 Studio la Città organizza presso il proprio spazio espositivo la conferenza: PITTURA ANDATA E RITORNO. Il curatore e critico Alberto Fiz dialogherà assieme agli artisti Luigi Carboni e Lucio Pozzi analizzando i vari aspetti della pittura contemporanea.
    Evento ad ingresso gratuito ma su prenotazione al seguente link.


  • Jacob Hashimoto è presente per la prima volta al BAM Museum di Boise – Idaho con l’installazione site-specific The Fractured Giant: un’esperienza totalmente immersiva all’interno della “sculpure court” del museo. In mostra fino al 21 gennaio 2024.



  • La mostra di Vincenzo Castella presentata all’Orto Botanico di Padova è stata prorogata fino al 5 marzo 2023. Un’occasione unica per ammirare una selezione di quaranta immagini fotografiche della città. Curata da Salvatore Lacagnina e realizzata con il sostegno di Hermès, la mostra è realizzata nell’ambito delle celebrazioni per gli 800 anni dell’Università di Padova.


  • Sabato 28 gennaio, in occasione dell’opening delle tre mostre personali che inaugurano il nuovo anno espositivo di Studio la Città (Luigi Caboni, Victoria Stoian e Antonio Marchetti Lamera), il quartiere Galtarossa si illuminerà con una nuova e inaspettata opera di Arthur Duff.


  • La Piero Atchugarry Gallery, in collaborazione con Studio la Città, ospita per la prima volta a Pueblo Garzón – Uruguay la personale di Emil Lukas: The Distance of Time All’interno dell’esposizione sono proposti i nuovi lavori “Thread” e “Bubble”. Dal 10 gennaio al 12 febbraio 2023.
    Ph. Nicolas Vidal


  • Dal 6 gennaio al 20 marzo 2023 la Fondazione Pablo Atchugarry e il Museo di Arte Contemporanea Atchugarry – MACA presentano per la prima volta in Uruguay l’artista americano Emil Lukas con la mostra “Entre dos líneas tenues”.


  • Il 14 gennaio 2023, in occasione del finissage delle mostre: MICHAEL NAJJAR | cool earth e GIORGIA SEVERI – ANDRE WOODWARD | In the Forest loudly Falling Silent Studio la Città organizza ad una speciale visita guidata. A partire dalle ore 10:30 – CLICCA QUI per iscriverti.


  • Nel grembo materno è la mostra collettiva che si terrà presso Boccanera Gallery – Trento dal 22 dicembre 2022 al 25 febbraio 2023, con l’obiettivo di dare seguito alla recente proposta espositiva della curatrice Cecilia Alemani per la 59a Esposizione Internazionale d’Arte della Biennale di Venezia. Tra le gallerie partecipanti anche Studio la Città con una carta assorbente di Lucio Fontana.


  • Per i 60 anni di Enel, l’installazione luminosa di Arthur Duff “EYES WITH EYES. RIFLESSI FUTURI” si accende all’Auditorium Parco della Musica di Roma. A cura di Valentina Ciarallo, dal 6 al 28 dicembre 2022.


  • ARTE COME HUB: CREAZIONE DI UN VALORE SOSTENIBILE: una Tavola Rotonda che avrà luogo martedì 13 dicembre 2022 alle ore 17.30 presso la sede della Fondazione Imago Mundi di Treviso. Si confronteranno diversi attori che compongono la rete di produzione del valore artistico: fondazioni private, gallerie commerciali e provider di servizi discuteranno di opportunità e criticità del settore, presentando le loro storie ed esperienze. Evento in collaborazione con Arte Generali al quale parteciperà come relatrice anche Hélène de Franchis.


  • Per tutto il periodo natalizio a Brescia, il quartiere Carmine verrà illuminato da 5 installazioni di light art tra cui sarà presente anche il lavoro di Arthur Duff. Dal 4 dicembre 2022 al 6 gennaio 2023.


  • Dall’11 novembre 2022 all’8 gennaio 2023, Vincenzo Castella è presente presso l’Orto Botanico di Padova con la mostra: Il libro di Padova dove espone una serie di fotografie realizzate tra il 2020 e il 2021 e raccolte nell’omonimo volume edito da Silvana Editoriale su commissione di Hermès Italie, nell’ambito della collana di libri fotografici nati come omaggio alle città italiane dove la maison è presente.


  • Lucio Fontana
    Hauser & Wirth – New York.
    3 novembre 2022 – 4 febbraio 2023
    La seconda parte di una trilogia di mostre dedicate a Lucio Fontana e curate da Luca Massimo Barbero, in collaborazione con la Fondazione Lucio Fontana.
    La le opere, anche la Vittoria dell’Aqua del 1936, di Studio la Città.


  • Now and Ever. Pattern and Decoration
    Antonio Colombo Arte contemporanea. Fino al 19 novembre 2022
    All’interno della mostra: Lucas Beaufort, Jacob Hashimoto, Andy Cruz di House Industries, Barry McGee, Fulvia Mendini e Tarsila Schubert.


  • Dopo il successo della prima edizione tenutasi a Palermo torna Hit!, fiera d’arte nomade, condivisa, esotica, sostenibile e piccolissima, che dal 10 al 13 novembre 2022 sarà ospitata a Verona presso gli spazi della galleria Studio la Città. Gallerie invitate: Boccanera Gallery – Trento/Milano, Corraini Galleria e Edizioni – Mantova, Piero Atchugarry Gallery – Miami, RizzutoGallery – Palermo, SARAHCROWN – New York, Studio la Città – Verona, Workplace – Londra.


  • Il Museo di Storia Naturale di Verona ospita, fino al 30 novembre 2022, l’esposizione personale dell’artista Pia Gazzola: Segni di Segni, frutto della collaborazione con Studio la Città. Questa mostra si configura come il secondo capitolo di un progetto più ampio, inaugurato lo scorso 14 ottobre nella prestigiosa sala del Museo riservata ai fossili di Bolca con la mostra Pagine fossili.


  • Dal 29 settembre al 16 ottobre, SUPERLAB – innovativo hub per aziende e start up nel quartiere Bicocca a Milano – ospita una mostra curata da Francesca Canfora. Arthur Duff per l’occasione ha realizzato un’installazione luminosa di dimensioni ambientali che interagisce con l’edificio industriale dallo scheletro in metallo a vista, concepito dallo studio Balance Architettura. Ph. credits Chiara Ferrando

     


  • Dal 14 al 16 ottobre 2022 La Città Projects | Studio la Città è presente ad Art Verona con uno stand che quest’anno riassumerà le scelte espositive più significative che hanno caratterizzato l’attività della galleria negli ultimi anni. Ci trovate presso il padiglione 12 – stand G6, Veronafiere | Ingresso Re Teodorico, Viale dell’Industria – Verona.


  • La grande fotografia italiana e internazionale è esposta a Forlì, presso i Musei di San Domenico, dal 17 settembre 2022 all’8 gennaio 2023, all’interno della mostra: “Civilization: Vivere, Sopravvivere, Buon Vivere”. Trecento opere di 130 fotografe e fotografi provenienti da cinque continenti, tra le quali l’immagine-simbolo del più grande radiotelescopio del mondo scattata da Michael Najjar.


  • L’Oratorio di San Rocco di Padova, spazio espositivo che il Comune di Padova ha dedicato al gioiello contemporaneo di ricerca, ospita l’intensa, preziosa personale di Giorgio Vigna intitolata SASSI. La mostra è realizzata con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo e con la collaborazione di Studio la Città. A cura di Mirella Cisotto Nalon, inaugurazione 27 settembre, ore 17:30, mostra in corso fino al 13 novembre 2022.


  • Sabato 24 settembre alle ore 11:30 si terrà a Studio la Città la presentazione del nuovo libro: HERBERT HAMAK 1992 – 2022. 30 anni con Studio la Città. Il libro, in edizione bilingue italiano-inglese, contiene saggi inediti di Marco Meneguzzo e Rolf Lauter oltre ad un’ampia selezione di scritti dei più importanti curatori, critici, direttori di musei, giornalisti che negli anni hanno approfondito il lavoro dell’artista tedesco. Per iscriverti all’evento CLICCA QUI. Il libro si trova in prevendita sul nostro shop online.