The Artifact Labyrinth: Unfixed histories and the language of transformation

invito_PEL_1638

Studio la Città inaugura il 4 maggio 2019 la collettiva The Artifact Labyrinth: unfixed histories and the language of transformation, mostra curata da Jacob Hashimoto che, per l’occasione, ha coinvolto quattro artisti d’oltreoceano: Dave Hardy, Dave Kennedy, Elizabeth Moran e Abbey Williams, in un confronto concettuale e visivo tra i loro eterogenei lavori scultorei, installativi e video. Alla base del dialogo tra le opere in mostra c’è il concetto di “processo”, inteso come il procedimento creativo messo in pratica dai quattro artisti e declinato in maniera diversa a seconda delle tematiche che essi hanno scelto di veicolare con i loro lavori. Il processo scelto da ognuno é dunque il più efficace per far riflettere, per lanciare una provocazione, per cercare di interpretare i cambiamenti destabilizzanti dell’era contemporanea: argomenti spesso trattati dagli artisti a partire dalle loro storie personali.

Quando


Inizia: 4 maggio 2019
Finisce: 27 luglio 2019

Dove


Studio la Città
Lungadige Galtarossa 21
37133, Verona

Informazioni


mostre@studiolacitta.it
A cura di: Jacob Hashimoto
Comunicato stampa Scarica qui

Altre news

  • Andreco è uno dei dieci artisti di fama internazionale che sono intervenuti in dialogano tra loro e con il paesaggio del Parco di Villa Borghese in occasione della mostra Back to nature, un percorso di installazioni che dal 15 settembre al 13 dicembre 2020 coinvolge alcuni angoli dell’antico giardino, grande polmone verde di Roma.


  • Le fotografie di Massimo Vitali saranno in mostra presso il MEF – Museo Ettore Fico, a partire da venerdì 25 settembre 2020. La mostra si articola in circa 30 opere scelte in venticinque anni di produzione dell’artista. Il percorso espositivo non scandito in ordine cronologico è, a tutti gli effetti, una sorta di mostra antologica.
    Massimo Vitali. Costellazioni umane, a cura di Andrea Busto | MEF Museo Ettore Fico – via Francesco Cigna 114 – Torino | in collaborazione con Mazzoleni, London – Torino | 25 settembre – 20 dicembre 2020


  • Studio la Città prosegue la collaborazione con i Musei Civici e in particolare con il Museo di Castelvecchio. Questa volta protagonista della collaborazione è l’installazione dell’artista ateniese Costas Varotsos, intitolata Orizzonte, un’opera del 1996 in ferro e vetro che l’artista, abituato a cimentarsi in grandi spazi spesso naturali, ha scelto di collocare nel Giardino di Castelvecchio.


  • Arthur Duff fa parte della quattordicesima edizione di Meccaniche della Meraviglia, manifestazione culturale con la regia di Albano Morandi, che coinvolge otto artisti di fama nazionale ed internazionale, chiamandoli a intervenire con installazioni e opere site-specific in diversi spazi della città di Brescia e del comune di Puegnago del Garda.


  • Giorgia Severi è una dei quattro artisti che fanno parte di Nature Inquiete, una collettiva che inaugura il 4 settembre 2020 nella Chiesa di Santa Maria dell’Angelo di Faenza. La mostra è organizzata dal Museo Diocesano di Faenza e curata da Giovanni Giardini. L’installazione site-specific About the creation è stata realizzata per l’abside della Chiesa di Santa Maria dell’Angelo di Faenza per questa mostra sul paesaggio.


  • Studio la Città apre ad ottobre la nuova stagione espositiva con la mostra: La Musée 2 – una collettiva curata da Azad Asifovich e realizzata in collaborazione con Galerie Italienne di Parigi – che riunisce quattordici artiste donne di fama internazionale e che si arricchisce di nuove opere per la propria tappa italiana. La data di apertura, prevista per il 10 ottobre 2020, potrebbe essere posticipata al 2021 in base all’evolversi della situazione sanitaria in corso, legata alla diffusione del Covid-19.


  • Per la mostra VETRO, abbiamo realizzato un catalogo particolare: racchiuso in cofanetto cartonato, oltre al testo introduttivo dell’esposizione, contiene le schede complete delle singole opere esposte e le biografie degli artisti. Una raccolta per immagini in un’edizione speciale!
    VAI allo SHOP ONLINE 


  • Hiroyuki Masuyama esporrà le proprie lightbox in una suggestiva mostra personale allestita in alta quota. Il Messner Mountain Museum di Firmian, ospiterà infatti: Growing Mountains, esposizione realizzata in collaborazione con Studio la Città, visitabile a partire dal 5 luglio 2020. Messner Mountain Museum Firmian, Bolzano | fino all’8 novembre 2020.


  • In occasione dell’anniversario per i 50 anni di attività di Studio la Città, Artnet pubblica un’intervista ad Hélène de Franchis nella quale la gallerista si racconta e svela il contenuto del video realizzato per celebrare i momenti più salienti della sua carriera.
    LEGGI l’articolo completo


  • La prossima impresa spaziale di Michael Najjar, primo turista spaziale che documenterà il volo a bordo dello shuttle Virgin Galactic di Richard Branson, è stata raccontata da Federica Lavarini in un articolo uscito il 17 maggio nell’inserto La Lettura, de Il Corriere della Sera.


  • Studio la Città avrebbe dovuto inaugurare lo scorso 21 marzo 2020 la mostra VETRO. Purtroppo, a causa dell’emergenza sanitaria, le porte della nostra sede espositiva si sono momentaneamente chiuse e l’opening è stato rimandato. Tuttavia abbiamo realizzato per voi un video speciale attraverso il quale potrete addentarvi nelle nostre sale e ammirare “virtualmente” le opere esposte. GUARDA IL VIDEO


  • In questo video-documentario Jacob Hashimoto svela in anteprima al pubblico, direttamente dal suo studio di New York, la realizzazione creativa della sua prima bicicletta, ideata in collaborazione con l’officina Dario Pegoretti all’interno del progetto Ciavete. GUARDA IL VIDEO


  • Segnaliamo questo interessante video nel quale Jacob Hashimoto riflette sulle sue più importanti installazioni site-specific ispirate al mondo della realtà virtuale e, in particolare, al celebre videogioco Minecraft. Guarda il VIDEO!


  • McDonald’s apre il suo headquarter a Chicago nel quartiere di West Loop. Un progetto non solo di design ma anche culturale, che intende abbracciare i cambiamenti del lavoro e degli stili di vita di oggi. All’interno dell’edificio spicca una grandissima cascata di aquiloni colorati: installazione sospesa ad opera del nostro artista Jacob Hashimoto, realizzata su misura per accogliere i visitatori nell’atrio del nuovo edificio. Ph. credit: Garrett Rowland


  • Ora ci trovate anche su YouTube! Iscrivetevi al nostro canale per rivedere le presentazioni delle mostre spiegate direttamente dagli artisti e dai curatori.