“Vitrea. Vetro italiano contemporaneo d’autore” – Triennale Milano

FUOCHI D’ACQUA_GIORGIO VIGNA Ph Paola Oregioni_BASSA

Giorgio Vigna espone la sua opera Fuochi d’acqua all’interno della mostra: Vitrea, proposta dalla Triennale Milano in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte.
Un’occasione per conoscere le migliori produzioni artistiche contemporanee che ben rappresentano la maestria italiana nella lavorazione del vetro d’autore: frutto di sapiente manualità, passione e creatività, questa eccellenza artigianale del nostro Paese viene evocata attraverso i lavori di alcuni artisti protagonisti del mondo contemporaneo dell’arte vetraria, ma anche di grandi maestri vetrai, manifatture e atelier d’arte.

Vitrea
Vetro italiano contemporaneo d’autore
Triennale Milano, 5 Maggio – 22 Agosto 2021, a cura di Jean Blanchaert

Dove


Triennale Milano
viale Alemagna 6
20121 Milano

Informazioni


www.triennale.org
A cura di: Jean Blanchaert
Comunicato stampa Scarica qui

Altre news

  • Dall’1.07 al 9.10.2022, il Mart di Rovereto presenta la mostra: Eros e Hypnos, in collaborazione con Associazione BelleArti, da un’idea di Vittorio Sgarbi e Massimo Minini, a cura di Denis Isaia. La mostra si basa su un’importante collezione di disegni di Pierre Klossowski inserita in dialogo con l’opera di Pierre Molinier, Carol Rama e Hans Bellmer. In esposizione si potrà ammirare anche una selezione di opere di Carol Rama già proposte a Verona per la personale dell’artista torinese, da poco conclusasi a Studio la Città.


  • Dal 24 al 26 giugno 2022 Studio la Città è a Palermo per partecipare ad un nuovo format espositivo: Hit! SUPER-MICRO ART-FAIR, fiera d’Arte nomade, condivisa, esotica, sostenibile e piccolissima. La prima edizione di Hit! sarà ospitata negli spazi della RizzutoGallery i cui proprietari, Giovanni Rizzuto e Eva Oliveri, sono anche gli ideatori del progetto. Gallerie partecipanti: GallleriaPiù – Bologna, Lunetta11 – Mombarcaro (CN), Studio la Città – Verona, RizzutoGallery – Palermo.


  • La mostra Art Attack/Unfolded presenta una serie di lavori inediti di Stuart Arends, realizzati appositamente per questa esposizione proposta a Studio la Città dall’11 giugno al 16 ottobre 2022.
    Arends torna a alla forma originaria della scatola per infonderle nuova energia, ora i cartoni sono costellati di impronte digitali e di parole che si intravedono sul supporto sotto la vernice: parole che diventano i titoli delle opere stesse.


  • Studio la Città dedica all’artista tedesco Herbert Hamak una mostra-omaggio molto esaustiva con opere dagli anni ’90 ad oggi, mai esposte prima.
    Il titolo è evocativo: Kobalt Grün, Permanent Rot, Ultramarinblau Dunkel, Permanent Gelb sono infatti i nomi tedeschi dei pigmenti maggiormente impiegati da Hamak per la realizzazione dei suoi lavori che, sapientemente dosati, stratificati e mescolati alla resina, danno vita ad uno studio sul colore difficile da incasellare in una categoria specifica. In galleria dall’11 giugno al 16 Ottobre 2022. 


  • A partire da sabato 11 giugno 2022, il mondo variopinto di Jacob Hashimoto torna a Verona nella mostra estiva con nuove opere a parete. Insieme agli iconici “aquiloni” che hanno consacrato l’artista sulla scena internazionale, sarà presentata un’inedita serie di minuziose xilografie. Fino al 16 ottobre 2022.


  • ЯƎ è il titolo della mostra in corso in corso fino al 31 ottobre 2022 a Palazzo Reale di Palermo (Sale Duca di Montalto). Sedici grandi artisti contemporanei simboleggiano sedici cammini per schiudere la riflessione sulla realtà: Alberto Burri, Saint Clair Cemin, Tony Cragg, Zhang Hong Mei, Anselm Kiefer, Jeff Koons, Sol LeWitt, Emil Lukas, Mimmo Paladino, Claudio Parmiggiani, Giuseppe Penone, Michelangelo Pistoletto, Tania Pistone, Andres Serrano, Ai Wewei e Gilberto Zorio.

  • A partire dal 23 aprile e fino al 27 novembre 2022, l’opera Vittoria Alata di Lucio Fontana, sarà esposta nello storico Negozio Olivetti in Piazza San Marco a Venezia, all’interno della mostra Lucio Fontana e Antony Gormley. L’esposizione fa parte del circuito di eventi collaterali della 59° Biennale di Venezia, è ideata e curata da Luca Massimo Barbero ed è realizzata da Associazione Arte Continua APS, B17 e Galleria Continua, grazie alla collaborazione della Fondazione Lucio Fontana – Milano e il FAI – Fondo Ambiente Italiano.


  • Light Cycles di Arthur Duff è l’opera ospitata al MAXXI di Roma in occasione del 105° Giro D’Italia. La nuova Maglia Rosa di questa edizione è infatti stata presentata lo scorso 7 aprile 2022 proprio nel museo romano, dove Duff ha omaggiato l’evento sportivo con un viaggio luminoso di proiezioni laser anch’esso a tappe lungo la nostra penisola. Progetto a cura di Valentina Ciarallo. Giro d’Italia 6 – 29 maggio 2022.


  • PLOT HUNTERS è la mostra che, a partire dal 26 marzo 2022,  vede esposte presso la Fondazione l’Arsenale di Iseo opere di Maurizio Donzelli, Arthur Duff e Antonio Marchetti Lamera, tre artisti che, pur nelle differenti declinazioni dei loro linguaggi, sono in un certo senso accomunati da un’affinità nei contenuti espressivi. A cura di Ilaria Bignotti in collaborazione con Camilla Remondina e con il Patrocinio del Comune di Iseo. Fino a domenica 22 maggio 2022.


  • A tre anni dalla sua scomparsa il Madre di Napoli dedica la prima grande retrospettiva museale a Lawrence Carroll.  La mostra – a cura di Gianfranco Maraniello – indaga la storia e la figura di questo protagonista della scena artistica nordamericana e internazionale, non assimilabile alla storia delle avanguardie e neoavanguardie. Dal 25 marzo fino al 5 settembre 2022, Madre – museo d’arte contemporanea Donnaregina, Napoli. Courtesy Studio la Città – Verona, Ph. Credits Amedeo Benestante


  • Dal 19 marzo fino al 24 aprile 2022 il Kunst Museum di Solingen – Germania, ospita la mostra di Hiroyuki Masuyama: ZEITREISE 1817 – 2022, un vero e proprio viaggio nel tempo che tocca le varie serie artistiche del giapponese, dalle lightbox ispirate ai grandi maestri del Romanticismo, a quelle sulla natura e i suoi cambiamenti, fino alle più recenti installazioni interattive che approfondiscono il rapporto tra l’uomo e il tempo attraverso l’indagine di costellazioni e universo.


  • Dal 25 marzo al 27 novembre 2022 l’installazione di Antonio Ievolella “Paranza” sarà ospitata dallo Spazio Thetis, hub dell’arte contemporanea situato nell’antico Arsenale di Venezia lambito dalla laguna: un’opera che evoca la struttura di una barca da pesca costiera, un frutto maturo della poetica dello scultore irpino che intende l’opera come relitto e memoir di lavori popolari antichi. Mostra a cura di Virginia Baradel con la collaborazione di Studio la Città.

    .


  • A partire dal 15 febbraio 2022, le opere di Kevork Mourad saranno esposte dalla Galleria Tanit nella propria sede di Monaco, in una bellissima mostra dal titolo IMAGINARY CITIES: CHAPTER IV, ultimo capitolo di un progetto articolato in 4 diversi appuntamenti per esplorare e reiventare la città. In collaborazione con Anna Garano, Reisingerstrasse 6 – Monaco.

     


  • Studio la Città inaugura il 12 marzo una mostra personale di Marino Marini proponendo una selezione di litografie e acqueforti, datate tra il 1972 e il 1978: un omaggio all’immaginazione grafica dell’artista toscano. L’esposizione è un’occasione speciale di presentare il lavoro di un grande artista che è da sempre un riferimento per la galleria. In corso fino al 28 maggio 2022.


  • A partire dal 2 aprile 2022 la galleria Piero Atchugarry di Miami ospita la mostra 50 Years, a Day. Studio la Città, a Story. Una dedica aperta da gallerista a gallerista, un omaggio ai 50 anni di una realtà, quella di Studio la Città, che ha contribuito a scrivere la storia dell’arte contemporanea in Italia. All’interno di questa retrospettiva, curata da Marco Meneguzzo, pezzi emblematici di: Stuart Arends, Gabriele Basilico, Pier Paolo Calzolari, Lawrence Carroll, Vincenzo Castella, Lynn Davis, Lucio Fontana, Alberto Garutti, Herbert Hamak, Jacob Hashimoto, Igino Legnaghi, David Leverett, Emil Lukas, Giulio Paolini, Michelangelo Pistoletto, David Simpson e Ettore Spalletti.


  • Studio la Città apre la primavera espositiva presentando, a partire dal 12 marzo 2022, Seduzioni e Sortilegi: una grande mostra retrospettiva dedicata all’artista Carol Rama (1918-2015). Per la prima volta il mondo inquieto dell’artista approda a Verona e Studio la Città, per l’occasione, sceglie di riconfigurare il proprio grande open space con un allestimento realizzato ad hoc per ricreare l’intimità della casa-studio tanto cara a Rama. L’esposizione, in corso fino al 4 giugno 2022, è curata da Marco Meneguzzo e realizzata in collaborazione con la Fondazione Sardi per l’Arte.


  • La casa editrice Silvana Editoriale ha pubblicato il nuovo volume dal titolo Il libro di Padova, dedicato alle fotografie di Vincenzo Castella.
    Il libro contiene 77 immagini a colori ed è accompagnato da un testo di Salvatore Lacagnina (italiano-francese).


  • In occasione del finissage delle mostre THE TIES THAT BIND US di Kevork Mourad e OUT OF THE FRAME – in collaborazione con l’Officina Dario Pegoretti –,
    Studio la Città organizza una live performance di KEVORK MOURAD, sabato 5 febbraio 2022 alle ore 11. Evento su prenotazione fino ad esaurimento posti disponibili. Nel rispetto della normativa vigente l’accesso sarà consentito solo con Green Pass rafforzato e dispositivi di protezione individuale FFP2.


  • Fino al 27 marzo 2022 sarà possibile ammirare le opere di Ettore Spalletti presso Centre d’art Hôtel de Caumont ad Aix-en-Provence, dove per la prima volta saranno esposti 90 capolavori provenienti dalla collezione dell’Istituto di Storia dell’Arte della Fondazione Cini di Venezia. La mostra, dal titolo Trésors de Venise. La collection Cini è curata da Luca Massimo Barbero, in collaborazione con l’architetto Daniela Ferretti.


  • Il Museo di Castelvecchio, in collaborazione con Studio la Città presenta la mostra Lapilli di Giorgio Vigna, aperta al pubblico dal 12 dicembre 2021 al 16 gennaio 2022. Esposizione si inserisce all’interno del programma della diciassettesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI ed è realizzata in occasione della donazione dell’opera di Vigna Acquaria, nell’ambito del centenario della nascita di Licisco Magagnato (1921-2021). Corso Castelvecchio, 2 – Verona. Per info e biglietti clicca QUI


  • La galleria Piero Atchugarry di Miami ospita la collettiva Natural Successor, un’esposizione di scultura contemporanea che esplora i principi del mondo naturale e le ripercussioni ecologiche della loro trasgressione. In mostra opere di Henrique Oliveira, Pablo Atchugarry, Roberto Pugliese, Artur Lescher, Arcangelo Sassolino e Yuken Teruya. Dal 28 novembre 2021 al 5 febbraio 2022 – 5520 NE 4th Avenue, Miami, FL

     

     


  • Dopo il successo di Tower (installazione site-specific) e Floating Worlds (personale realizzata in occasione della sedicesima edizione di ArtVerona), l’artista siriano Kevork Mourad torna a Studio la Città con una mostra che presenta a tutto tondo la sua produzione artistica: dalle grandi opere scenografiche ai più piccoli lavori tridimensionali in tessuto. THE TIES THAT BIND US, opening 11 dicembre 2021 alle ore 11 (prenotazione e Green Pass obbligatori). Fino al 5 febbraio 2022.

     


  • Unicità, qualità e perizia artigianale sono i principi che si fondono con altrettante specificità artistiche nella mostra Out of The Frame. Un’esposizione realizzata da Studio la Città e dall’Officina Dario Pegoretti che, a partire da sabato 11 dicembre, sarà ospitata presso la sede espositiva di Lungadige Galtarossa, a Verona, e vedrà coinvolti quattro artisti internazionali: Arthur Duff, Muriel Gallardo Weinstein, Jacob Hashimoto e Emil Lukas.


  • I lavori di Arthur Duff e Daniel Gonzàlez sono stati inclusi da Valentina Ciarallo nella mostra dal titolo Carta Bianca, una nuova storia: uno dei molteplici progetti speciali organizzati nell’ambito di Roma Arte in Nuvola, la grande fiera internazionale di arte moderna e contemporanea, che si svolgerà dal 18 al 21 novembre nella Nuvola progettata da Fuksas. 


  • *EVENTO SOLD OUT* – Conferenza sulla Bellezza. sabato 27 novembre 2021 ore 10:30, Lungadige Galtarossa 21, Verona. Con: Pino Bianco – collezionista d’Arte Antica, Paolo Crepet – psichiatra e sociologo, Marcello Cutino – Presidente delegazione ADI Veneto-Trentino Alto Adige, Lucio Pozzi – artista, Stanislao Vialardi – collezionista d’Arte Contemporanea. Modera la conversazione Paola Marini – storica dell’Arte.


  • Sabato 13 novembre alle ore 11, Studio la Città organizza in galleria la presentazione del libro: Carla Panicali. A Beautiful Friend, con: Alberto Rava, autore del libro e figlio di Carla Panicali, Marco Meneguzzo, curatore e Hélène de Franchis, gallerista. Evento gratuito con prenotazione obbligatoria entro l’11 novembre 2021. Fino ad esaurimento posti disponibili. Per accedere sarà necessario esibire il Green Pass. Clicca QUI per prenotare.


  • Dal 15 ottobre 2021 la GAMeC di Bergamo presenta Nulla è perduto. Arte e materia in trasformazione, a cura di Anna Daneri e Lorenzo Giusti. Il progetto coinvolge storici dell’arte, curatori, filosofi e scienziati per affrontare un discorso trasversale attorno al tema della materia, attivando contestualmente un dialogo con la storia delle scoperte scientifiche e con lo sviluppo delle teorie estetiche. In mostra anche l’opera Senza Titolo – Gesti del ’69 di Pierpaolo Calzolari, prestata da Studio la Città. Fino al 13 febbraio 2022.


  • A Valeggio sul Mincio torna, a dieci anni dalla prima edizione, la mostra Nel Frattempo#2 – Meanwhile ideata dall’artista Lucio Pozzi, a cura di Arthur Duff, allestita nelle atmosfere suggestive di un’ala da restaurare di Palazzo Guarienti a Valeggio sul Mincio. In corso fino al 31 ottobre 2021.


  • Mara Isolani intervista Arthur Duff per L’Altro Giornale Channel: l’artista racconta le due mostre che lo vedono coinvolto a Valeggio sul Mincio – come curatore – e a Studio la Città con la personale dei suoi nuovi lavori. Guarda il video


  • Anche quest’anno Studio la Città rinnova la propria presenza “in casa” partecipando alla sedicesima edizione di ArtVerona come La Città Projects. Lo stand sarà suddiviso in due sezioni dal titolo Facing Nature e Floating WorldsLa Natura, la sua forza, il rapporto di difficile convivenza con l’Uomo sono le tematiche affrontate in Facing NatureFloating Worlds è invece un approfondimento sul lavoro altamente scenografico dell’artista siriano Kevork Mourad. Veronafiere | Pad. 12 Stand G4, 15-17 ottobre 2021.