ETTORE SPALLETTI, senza titolo

Ettore Spalletti (Cappelle sul Tavo, 1940 – Spoltore, 2019)
Il colore è il suo marchio di riconoscimento: azzurro, rosa, grigio e bianco sono quelli a cui ricorre, più raramente al nero. Sono prelevati direttamente dalla natura e insieme costituiscono una gamma cromatica che copre la luce e l’ombra, l’atmosfera ( intesa come sintesi di aria e cielo). Gli impasti di colore, quando non sono direttamente pigmenti, vengono applicati sul supporto in più strati sovrapposti in modo da accentuarne la leggerezza e la volatilità. Predilige le tavole, ma chiamarle dipinti non è del tutto corretto: sono tagliate, estroflesse, inclinate, irregolari, aggettanti.

Litografia, 47 x 47 cm
firmata e datata

 400,00 ( + IVA 22 % )

3 disponibili