EUGENIO TIBALDI, Red Verona

Per la prima volta a Verona, l’artista torinese ma napoletano d’adozione, ha esposto opere progettate e realizzate appositamente per gli spazi di Lungadige Galtarossa, con forti richiami al territorio veronese e alle sue contraddizioni. Di grande impatto e ricchi di suggestioni, i temi presi in esame dall’artista hanno toccato aspetti sia sociali che economico-politici, trasformando Verona in una scenografia inconsapevole nel teatro di conflitti interni dell’animo umano.

Album Fotografico, 2015
Progetto di Michele Alberto Sereni e Beatrice Barbuio
Numerato e firmato sul retro
Tiratura limitata di 30 copie

 15,00 ( + IVA 22 % )

21 disponibili