GIUSEPPE MARANIELLO, Quindici diciotto

Giuseppe Maraniello nasce a Napoli nel 1945, dopo gli studi d’arte si trasferisce a Milano dove tuttora vive e lavora.
Il linguaggio delle sue opere è il risultato di un intervento di ibridazione tra segno pittorico ed elaborazione scultorea, intervento nel quale l’artista concede largo spazio alla propria immaginazione di un universo esoterico e fantasioso, abitato da soggetti arcaici e mitici come arcieri, diavoletti, equilibristi.

2004
testo di Mario Canepa (italiano)
32 pagine
Pubblicato da Galleria Traghetto, Venezia

 10,00 ( + IVA 22 % )

16 disponibili