MARINO MARINI, Incisione

Marino Marini (Pistoia, 27 febbraio 1901 – Viareggio, 6 agosto 1980) è stato un artista, scultore, pittore, incisore italiano.
Sin dagli esordi della sua formazione artistica, quando frequenta l’Istituto di Belle Arti di Firenze negli anni 20, Marino Marini realizza le sue prime incisioni, ponendo le premesse di una vasta produzione grafica che lo accompagnerà tutta la vita. Sono infatti le opere su carta, le quali precedono, affiancano e influenzano vicendevolmente le sue sculture, che ci permettono di entrare nel vivo del genio di Marini, nella progressiva interiorizzazione dei suoi archetipi e nello sviluppo della sua identità come artista.
Questa incisione, in cui spiccano le figure emblematiche e chimeriche dei Giocolieri, appartiene agli ultimi anni di attività dell’artista, periodo in cui l’espressività tragica, specchio di una minaccia incombente, si coniuga con l’incoercibile aspirazione dell’uomo alla felicità di vivere.

GIOCOLIERI, 1978
Puntasecca, acquaforte e acquatinta a colori – 76,50 x 57,00 cm – Ed.IV/L

incisione cm 50,5×37,5 su carta Vélin Rives cm 76,5×57
Catalogo Ragionato dell’Opera Grafica n. A 221
cartella:
75 esemplari ( 1/75 – 75/75 )
50 esemplari ( I/L – L/L )
20 P. A.

(Opera non incorniciata)

 2.000,00

1 disponibili