RIYAS KOMU, Midnight’s Children

Ryas Komu, scultore indiano musulmano che vive a Mumbai, non vuole conoscere le sottigliezze del linguaggio dell’arte. Tuttavia vuole dire qualcosa attraverso questo linguaggio: la sua è una motivazione etica, e non estetica, e per questo corre il rischio, consapevolmente, di essere un moralista. La sua lotta contro le ideologie dominanti è tanto chiara da essere quasi didascalica, ma proviene da un mondo cui è ancora concesso di essere ingenuo, a patto che rispetti le regole della sua ingenuità.

Pieghevole realizzato per mostra “Midnight’s Children” presso Studio La Città, 2010
Testo di Marco Meneguzzo (Inglese /Italiano)
6 pagine

 10,00 ( + IVA 22 % )

Categorie: , Tag: