THE ARTIFACT LABYRINTH

“The Artifact Labyrinth: unfixed histories and the language of transformation” è una  mostra curata da Jacob Hashimoto che, per l’occasione, ha coinvolto quattro artisti d’oltreoceano: Dave Hardy, Dave Kennedy, Elizabeth Moran e Abbey Williams, in un confronto concettuale e visivo tra i loro eterogenei lavori scultorei, installativi e video.
Alla base del dialogo tra le opere in mostra c’è il concetto di “processo”, inteso come il procedimento creativo messo in pratica dai quattro artisti e declinato in maniera diversa a seconda delle tematiche che essi hanno scelto di veicolare con i loro lavori. Il processo scelto da ognuno é dunque il più efficace per far riflettere, per lanciare una provocazione, per cercare di interpretare i cambiamenti destabilizzanti dell’era contemporanea: argomenti spesso trattati dagli artisti a partire dalle loro storie personali.

Album fotografico, 2019
Testo di Dawn Chan e Jacob Hashimoto
Progetto di Michele Alberto Sereni e Natascia Giulivi
Numerato e firmato sul retro
Tiratura limitata di 50 copie

 15,00 ( + IVA 22 % )

30 disponibili

Categorie: , Tag: