VINCENZO CASTELLA
Orto botanico. Fra aloe, sanseverine ed euforbie della Serra arida africana 2020/2021

Vincenzo Castella (Napoli, 1952), vive e lavora a Milano.
Dal ’75 usa la fotografia a colori e dal ‘98 avvia la serie sugli edifici: realizza ipotesi di narrazione visiva sulla complessità del tessuto e dell’intreccio della città, producendo stampe a colori da film di grande e grandissimo formato. La sua ricerca è basata sui concetti di distanza e dislocazione con particolare attenzione alle possibilità identitarie dei materiali della fotografia.
Osservatore attento dei paesaggi urbani delle grandi città, Castella ha mostrato nel tempo un percorso artistico che ha attraversato le realtà industriali, i paesaggi oltre oceano con le comunità afroamericane del Mississippi e del Tennessee, la pittura e l’architettura rinascimentale, e più recentemente si è concentrato sul mondo vegetale e sulla natura ritratta nella cattività urbana. Non c’è opposizione, non c’è contrasto, ma un complesso ragionamento sulla fotografia, sulla rappresentazione, sulla luce, sul colore, sul punto di osservazione.

Orto botanico. Fra aloe, sanseverine ed euforbie della Serra arida africana, 2020/2021
Stampa a colori su carta kozo 42 gr.
cm 54 x 70

 8.500,00

Disponibile

ACQUISTA